I Paesi visti attraverso i codici postali. FOTO

Un designer francese ha deciso di raffigurare gli Stati attraverso l'utilizzo dei Cap, i Codici di avviamento postale. Dalla Germania agli Usa fino all'Italia i criteri di assegnazione dei numeri appaiono in modo molto differente. LA GALLERY
  • Ecco l'Italia visualizzata attraverso la numerazione dei codici postali. Si va dai numeri più bassi (in rosso) a quelli più alti (in blu). L'assegnazione però non segue un criterio geografico ma regionale - Credit: Martin Grandjean
  • A differenza dell'Italia, i Cap degli Usa seguono un andamento geografico: i numeri aumentano da est a ovest, come mostrano le visualizzazioni del designer Martin Grandjean. Credit: Martin Grandjean - La super luna di luglio
  • In Brasile, come in Italia, l'assegnazione non segue una traiettoria geografica definita. Nella mappa si può anche apprezzare quanta superficie del Paese non sia abitata. Credit: Martin Grandjean - Festa tedesca, delusione argentina
  • La riconoscereste se non ci fosse la didascalia? Questa è l'Australia visualizzata attraverso i suoi codici postali da Martin Grandjean. Ampie le zone in cui non ci sono abitazioni. Credit: Martin Grandjean - Presa della Bastiglia, festa a Parigi
  • Il Belgio secondo i suoi Cap. I numeri più bassi sono al centro nord, la regione intorno a Bruxelles. Quelli più alti a nord. Credit: Martin Grandjean - Rihanna festeggia con i campioni
  • I Cap della Svizzera. Come dice Grandjean, queste visualizzazioni permettono di farsi un'idea delle “differenti organizzazioni amministrative dei servizi postali” dei vari Paesi. Credit: Martin Grandjean - Le aste più assurde di ebay
  • In Germania, a quanto pare, si segue un ordine di numerazione circolare. Si parte da Nord Est si prosegue verso Sud-Ovest e si finisce a Sud Est. Credit: Martin Grandjean - La Germania campione del mondo è a casa
  • Il Messico sembra avere una delle distribuzioni dei codici di avviamento postale più caotica. Numeri alti e bassi sono sparsi per le varie regioni del Paese. Credit: Martin Grandjean - D-Day, 70 anni dopo il mondo ricorda lo sbarco in Normandia
  • Anche in Spagna, come in Italia e Messico, per assegnare i Cap si è scelto un criterio regionale e non geografico. Credit: Martin Grandjean - La prima eclissi lunare del 2014
  • I Paesi Bassi dalla prospettiva “postale”. Non sono poi così facili da riconoscere. Almeno non a prima vista. Credit: Martin Grandjean - “Women are heroes”, l'omaggio delle donne negli scatti di JR
  • Una lisca sottile che si allarga in fondo. Sì, anche se non si direbbe, è la Norvegia osservata grazie alle visualizzazioni di Martin Grandjean. Credit: Martin Grandjean - Istituto Luce, 90 anni di immaginario italiano
  • La superficie è notevole, dopo tutto la Russia è il Paese più grande del globo. Ma la maggior parte del territorio è poco popolato, almeno così indica la distribuzione dei Cap. Credit: Martin Grandjean - Rihanna festeggia con i campioni