India, le elezioni viste da Instagram

Un progetto di foto-giornalismo racconta l’appuntamento elettorale più importante dell’anno. Ecco una selezione degli scatti condivisi su Instagram e sulla webzine Scroll.in “per avvicinare alla politica la generazione smartphone”. FOTO
  • Instagramming India Elections è un progetto lanciato dalla webzine Scroll.in e coordinato dal fotografo Ritesh R Uttamchandani. Un network di Insta-reporter sparsi per il subcontinente racconta in maniera originale le elezioni più importanti dell’anno - Guarda il progetto su Scroll.in
  • Insta-elezioni. Il ritratto di quattro elettori con l’inchiostro sul dito. Più di 15 fotografi indipendenti hanno aderito al progetto, la cui regola principale è evitare tutti i cliché dei media tradizionali: niente faccioni dei candidati, più backstage - Credits: Atish Patel
  • “I Like non possono cambiare il mondo. Mentre il voto si”. Un manifesto di sensibilizzazione al voto esposto in un centro commerciale di Hyderabad. Promette uno sconto di 500 rupie per chi mostra l’inchiostro sul dito - Credits: Harsha Vadlamani
  • In India c’è anche chi fa la campagna finestra a finestra. Come nel caso di questo candidato indipendente di Mumbai, Gaurav Sharma. “L’idea è di rendere accessibile la politica alla generazione smartphone”, ha spiegato l’ideatore a SkyTG24 - Credits: Ritesh Uttamchandani
  • Ecco Gaurav Sharma, lo Spider-candidato di Mumbai che fa la campagna finestra a finestra. La redazione virtuale del progetto si coordina attraverso una chat collettiva su WhatsApp. “Anche questo rappresenta un esercizio di democrazia” - Credits: Ritesh Uttamchandani
  • L’inchiostro sulle dita di un volontario a Okhla, New Delhi. Al di là del curatore, tutti i fotografi coinvolti sono alla prima esperienza di copertura elettorale. In questo modo si spera di evitare i cliché e raccontare le elezioni in maniera più fresca - Credits: Prashanth Vishwanathan
  • Narendra Modi, il candidato del prinicipale partito di opposizione Bharatiya Janata Party, durante un comizio a Chennai. Dopo le elezioni, gli ideatori sperano di trasformare il progetto in un catalogo e poi di creare una mostra - Credits: Raju Panduranga
  • Una macchina per il voto elettronico. “La copertura collettiva su Instagram permette di offrire uno sguardo più ravvicinato sui contrasti urbani e rurali e una visione più ricca del processo elettorale" dice il curatore Ritesh Uttamchandani - Credits: Vivek Muthuramalingam
  • Un elettore con la maschera di Arvind Kejriwal, leader del partito anti-corruzione Aam Aadmi Party. “Dal momento che si tratta di un’elezione spartiacque, anche il modo di raccontarla deve essere diverso”, spiega il curatore Ritesh Uttamchandani - Credits: Baldie
  • Le maschere di Narendra Modi, il principale avversario di Raoul Gandhi - Credits: Baldie
  • Supporter di un comizio dell’Aam Aadmi Party, a Sangroor nello stato del Punjab - Credits: Scroll.in
  • Un manifesto con il volto di Sonia Gandhi strappato - Credits: Ritesh Uttamchandani
  • Elettori che fanno la fina fuori da un seggio - Credits: Arkadriptachakraborty
  • Ragazzi tra le star di Bollywood a Jiaguda - Credits: Harsha Vadlamani
  • Una sarta cuce i gadget elettorali - Credits: Scroll.in
  • La campagna indiana è sempre più tecnologica. Qui un messaggio di testo con cui si offre “anguria gratis” dopo il voto - Credits: Pragyan Mohanty
  • Un conducente di Jaipur mostra l’inchiostro sul dito - Credits: Baldie
  • Un elettore di una minoranza tribale in posa dopo il voto nello stato del nord-est di Tripura - Credits: Arkadriptachakraborty
  • Due elettori di un villaggio di Durganagar, al confine con il Bangladesh - Credits: Arkadriptachakraborty
  • Un fan esulta per l’arrivo di Hema Malini, star di Bollywood che sostiene il partito di opposizione BJP - Credits: Arkadriptachakraborty