Femen contro Erdogan, a seno nudo al seggio elettorale. FOTO

"Vogliamo vietare il premier e la sua politica di chiusura di internet, di stato di polizia e di islamizzazione forzata di una Turchia libera e secolare" hanno spiegato le attiviste nel giorno delle elezioni amministrative nel Paese del Bosforo
  • 30 marzo 2014 - Due attiviste del movimento Femen hanno inscenato una protesta a seno nudo contro Recep Tayyip Erdogan nel seggio elettorale di Uskudar, sulla sponda asiatica di Istanbul, dove è solito votare il premier turco - Turchia, elezioni amministrative: voto decisivo per Erdogan
  • Le due ragazze, con la scritta "Erdogan, Via" dipinta sul petto, sono salite sui tavoli del seggio lanciando schede elettorali, e gridando slogan contro il premier turco. Sono state fermate dalla polizia - Turchia, tutti i video
  • In Rete, le attiviste turche hanno spiegato di avere voluto denunciare le spinte verso "la dittatura, la tirannia, la censura e un regime dei servizi segreti in Turchia impresse da Erdogan" - Tutte le foto sul gruppo Femen
  • Le Femen hanno denunciato anche il bando imposto a Twitter e YouTube, la creazione di "uno stato di polizia e la islamizzazione forzata" del Paese - Dopo Twitter bloccato anche YouTube
  • “Femen insieme con le coraggiose attiviste turche vuole vietare Erdogan e la sua politica di chiusura di internet, di stato di polizia e di islamizzazione forzata di una libera e secolare Turchia", scrive il gruppo in Rete - Istanbul e la libertà d'espressione
  • "Non possono esservi elezioni libera con la dittatura di Erdogan" sostengono le attiviste - Voto decisivo per Erdogan