Boeing scomparso, dolore e rabbia dei parenti delle vittime

La Malaysia Airlines ha avvisato con un sms i familiari dei passeggeri che il volo "è andato perduto" e non ci sono superstiti tra le 239 persone a bordo del volo. Proteste all'ambasciata malese di Pechino. FOTO e VIDEO
  • L'aereo della Malaysian Airlines scomparso l'8 marzo è precipitato nell'Oceano Indiano meridionale e "non ci sono superstiti". La doccia fredda per i familiari delle 239 persone a bordo è arrivata dal premier della Malaysia, Najib Razak
  • Un sms della compagnia aerea aveva anticipato la notizia ai parenti delle vittime: "Con profondo dolore dobbiamo ritenere, oltre ogni ragionevole dubbio, che il volo MH370 sia stato perduto e che non vi siano superstiti” - Tutte le foto
  • Decine di parenti infuriati dei passeggeri del Boeing 777 delle Malaysia Airlines, scomparso l'8 marzo scorso, si sono scontrati con la polizia all'esterno dell'ambasciata malese a Pechino - Tutti i video
  • I manifestanti -che vogliono che la compagnia aerea e il governo di Kuala Lumpur spieghino cosa è successo - hanno lanciato bottiglie d'acqua contro la polizia che aveva formato un muro umano dinanzi al cancello dell'ambasciata - L'aereo malese e i misteri più famosi dell'aviazione. FOTO
  • Una donna svenuta è stata portata via in barella - L'aereo malese e i misteri più famosi dell'aviazione. FOTO
  • Le famiglie dei passeggeri del volo MH370 della Malaysia Airlines, disperso dallo scorso 8 marzo, accusano il governo e le linee aeree malesi di essere "assassini" - Tutti i video
  • Adesso, affidata alle pagine del quotidiano ufficiale Daily Chila, arriva la rabbia dei familiari per il tempo perso e le ricerche infruttuose - Le tracce dell'aereo si erano perse l'8 marzo