Madrid ricorda le sue vittime a 10 anni dagli attentati

La Spagna commemora le 191 persone che l'11 marzo 2004 morirono nelle stragi alle stazioni di Atocha, El Pozo e Santa Eugenia. Alla cerimonia nella Cattedrale della Almudena presenti istituzioni e parenti di chi perse la vita. FOTO e VIDEO
  • 11 marzo 2014: sono passati dieci anni dagli attentati di Madrid del 2004. La Spagna commemora le 191 vittime e gli oltre duemila feriti delle stragi - Spagna, 10 anni fa gli attentati ad Atocha
  • Negli attentati di matrice islamica dell'11 marzo 2004, dieci zaini riempiti con esplosivo furono fatti esplodere in quattro treni regionali di Madrid, nelle stazioni di Atocha, El Pozo del Tío Raimundo e Santa Eugenia - Da Oslo alle Twin Towers, i volti della paura
  • Madrid ricorda gli attentati con una cerimonia di Stato alla Cattedrale della Almudena, presieduta dai Reali spagnoli, dalle istituzioni e dalle associazioni delle vittime - Spagna, 10 anni fa gli attentati ad Atocha
  • Re Juan Carlos e la regina Sofia stingono la mano ad Angela Pedraza e Maria del Mar Blanco, presidenti delle due maggiori associazioni delle vittime del terrorismo in Spagna - Spagna, la commemorazione di 5 anni fa
  • Anche il premier Mariano Rajoy era presente alla cerimonia, cominciata alle 10 del mattino e celebrata dall'arcivescovo di Madrid, il cardinale Antonio Maria Rouco Varela - Spagna, 10 anni fa gli attentati ad Atocha
  • Ecco l'arrivo nella cattedrale del re Juan Carlos di Spagna. All'esterno della chiesa è stato allestito un imponente dispositivo di sicurezza che controlla la Plaza de Oriente - 11/9, l'America ricorda l'attentato al World Trade Center
  • Una statua posta nei pressi della stazioni di Alcala de Henares ricorda le vittime. La cerimonia in cattedrale è la prima di una serie di iniziative per commemorare il decennale dalle stragi - Spagna, 10 anni fa gli attentati ad Atocha
  • Passeggeri in attesa ad Atocha, stazione simbolo della tragedia. Il 10 marzo, il ministro degli interni, Jorge Fernandez Diaz, ha consegnato 362 onorificenze del Real Orden de Reconocimiento Civil ai familiari delle vittime del terrorismo - Da Oslo alle Twin Towers, i volti della paura
  • Il numero ufficiale delle vittime a Madrid è di 191 (alcune stime alzano il numero a 192 perché una delle donne morte era incinta) e di 2057 feriti. Si tratta del più sanguinoso attentato in Europa negli ultimi 25 anni - Spagna, 10 anni fa gli attentati ad Atocha
  • Le vittime erano in maggioranza spagnole (142), a cui si aggiungono tra gli altri 16 cittadini romeni, 5 dell'Ecuador, 4 bulgari, 4 peruviani e 4 polacchi - Strage di Oslo, il memoriale per non dimenticare
  • Le esplosioni avvennero nell'ora di punta dei pendolari, fra le 7:36 e le 7:40 del mattino nelle stazioni madrilene di Atocha (3 bombe), El Pozo del Tío Raimundo (2 bombe), Santa Eugenia (1 bomba) e in un quarto treno nei pressi di via Téllez (4 bombe) - Da Oslo alle Twin Towers, i volti della paura
  • La polizia spagnola trovò altre due bombe inesplose che furono fatte saltare. Un'altra borsa con 500 grammi di esplosivo e un detonatore fu ritrovata tra gli oggetti e i bagagli raccolti sui luoghi degli attentati - 11/9, l'America ricorda l'attentato al World Trade Center
  • Le stragi di Madrid avvennero alla vigilia delle elezioni in Spagna. C'era il timore di un possibile attentato da parte dell'Eta. Il governo in carica, retto da Aznar, e i media attribuirono subito le stragi ai separatisti baschi - Spagna, la commemorazione di 5 anni fa
  • L'Eta e Batasuna preseso le distanze dal massacro. Nei giorni successivi emersero indizi che ribaltarono la tesi istituzionale e si fece strada la responsabilità di gruppi fondamentalisti islamici, in risposta all'appoggio spagnolo alla guerra in Iraq - Spagna, 10 anni fa gli attentati ad Atocha
  • Il 12 marzo, il giorno successivo alle stragi, oltre dieci milioni di spagnoli (il 25% della popolazione) scesero in piazza per manifestare. Nella sola Madrid furono oltre due milioni - Spagna, 10 anni fa gli attentati ad Atocha
  • Le prime pagine dei quotidiani spagnoli del 12 marzo 2004. Gli attentati a Madrid sono una ferita ancora aperta. "La Spagna non ha dimenticato", ha detto il ministro dell'Interno Diaz. "Su quei quattro treni c'eravamo tutti noi" - Strage di Oslo, il memoriale per non dimenticare