Sudafrica, è iniziato il processo contro Pistorius: le foto

Nella prima udienza del procedimento in cui è accusato dell’omicidio premeditato della sua ragazza, Reeva Steenkamp, l’atleta si è dichiarato non colpevole. In aula la famiglia della vittima. Una vicina: "Quella notte ho sentito terribili grida". VIDEO
  • Oscar Pistorius si è dichiarato non colpevole in apertura del processo, lunedì 3 marzo 2014 a Pretoria, che lo vede accusato dell'omicidio premeditato della sua ragazza, Reeva Steenkamp, avvenuto un anno fa, il 14 febbraio 2013 - Tutte le notizie sul caso Pistorius
  • Nella dichiarazione di non colpevolezza, letta dal suo avvocato Barry Roux, l'atleta ha ripetuto la sua versione dei fatti, ovvero che era convinto di aver sparato contro un intruso - Tutte le notizie sul caso Pistorius
  • La famiglia Steenkamp, presente in aula, ha ascoltato con calma l'apertura del processo. La madre della ragazza, June, che vedeva per la prima volta Pistorius dalla morte della figlia, ha fissato a lungo l'atleta - Tutte le notizie sul caso Pistorius
  • L'atleta si è dichiarato non colpevole anche delle altre accuse: l'uso della pistola in due distinti episodi (uno sparo attraverso il tettuccio dell'auto e sotto il tavolo di un ristorante) e il possesso illegale di munizioni - Tutte le notizie sul caso Pistorius
  • Ha poi testimoniato una vicina di Pistorius, Michelle Burger, che ha detto di essersi svegliata in mezzo alla notte a causa di "terribili grida di donna". "Chiedeva aiuto", ha detto la testimone - Tutte le notizie sul caso Pistorius