Kiev, i manifestanti assaltano un bus di poliziotti: FOTO

Un pullman con una sessantina di giovani agenti è stato circondato dagli insorti nel centro della città. Poi, dopo l'intervento del deputato dell'opposizione Poroshenko, di una nota cantante e di due preti sono stati trasferiti su un altro mezzo
  • Un pullman con dentro una sessantina di giovani soldati del ministero dell'Interno, per lo più ragazzi di 18-20 anni, è stato preso d'assalto da un gruppo di manifestanti nel centro di Kiev, in via Khmelnitski nella notte tra il 20 e il 21 febbraio - Yanukovich: "C'è l'accordo". Ma Parigi frena
  • L'assalto del bus, che è stato circondato da centinaia di persone, è stato constatato dall'agenzia di stampa Ansa - Massacro a Kiev
  • Tra la folla c'era chi voleva picchiare i soldati e farli prigionieri e chi voleva lasciarli andare per via della loro giovane età. Due insorti minacciavano con delle asce i ragazzi dentro il pullman, alcuni dei quali erano in lacrime - Tutte le foto sull'Ucraina
  • In difesa degli agenti sono intervenuti un deputato dell'opposizione, una cantante e due sacerdoti. Alla fine gli agenti sono scesi e sono stati scortati da una catena umana per 2 km fino a un altro bus sul quale sono potuti andar via - "Muoio": il tweet della ragazza ferita fa il giro del mondo