Kiev, l'infermiera ferita al Maidan twitta: "Sono viva"

Olesya Zhukovskaya, colpita da un proiettile mentre prestava aiuto come paramedica, aveva scritto sul social network "Muoio". Il giorno dopo rassicura sulle sue condizioni. E torna a cinguettare: "Scusate se non rispondo al telefono, mi fa male la gola"