Tifone nelle Filippine, Onu: 4.460 i morti accertati

Sono ancora molti i cadaveri nelle strade delle aree colpite dalla furia di Haiyan. A Tacloban, la città più devastata, i soccorritori cercano di farsi strada tra le macerie. Contattati 8 italiani su 14. IL RACCONTO DELL'INVIATO DI SKY TG24: VIDEO
  • Filippine ancora nel caos dopo il passaggio del tifone Haiyan - IL RACCONTO DELL'INVIATO DI SKY TG24: VIDEO
  • Il nuovo bilancio provvisorio delle vittime del tifone Haiyan è di 4.460 morti, secondo quanto hanno reso noto l'ufficio del coordinatore degli affari umanitari delle Nazioni Unite citando dati forniti dal governo di Manila - Tutti i video
  • Sono ancora molti i cadaveri che giacciono nelle strade delle aree colpite dalla furia di Yolanda, come viene chiamato il tifone nelle Filippine (nella foto la situazione a Tacloban) - Il Paese senza acqua, cibo e medicine
  • Le squadre di soccorso presenti a Tacloban, la capitale della provincia di Leyte, quella maggiormente colpita dal tifone, cercano di farsi largo tra le macerie - Migliaia di vittime
  • Si scava nel fango per recuperare i corpi di quanti hanno perso la vita nel disastro (nella foto, la situazione a Tacloban) - La devastazione vista dall'alto
  • Le autorità filippine hanno riferito che sono al momento almeno 2.357 i morti accertati - Le prime immagini
  • Il ministro della Difesa, Voltaire Gazmin, ha ammesso le difficoltà incontrate nel recupero dei cadaveri - Tutte le foto
  • Difficoltà dovute all'enorme quantità di detriti provocata da Haiyan che complica il lavoro dei soccorritori - Tutti i video
  • Intanto arrivano aggiornamenti anche sulla situazione degli italiani presenti nel Paese - 5 giorni dopo il tifone aumentano i saccheggi
  • "Otto sono stati recuperati, ne mancano sei all'appello", ha detto il ministro degli Esteri Emma Bonino - Tutti i video