Letta: " Non lasceremo soli gli afghani dopo il 2014". FOTO

Il premier incontra i militari italiani in Afghanistan: "Siete l'immagine di un Paese credibile". Durante la visita anche l'incontro con Karzai a Kabul: "L'anno prossimo finisce la missione Isaf. Discuteremo la nostra presenza anche in Parlamento". VIDEO
  • 25 agosto 2013 - Il premier Enrico Letta si è recato in Afghanistan per una breve visita. Ha incontrato i militari italiani di stanza a Herat e poi il presidente Hamid Karzai - Il servizio di SkyTG24
  • "Ho voluto fortemente essere qui - ha detto il premier incontrando circa 1200 militari dei 3000 presenti in Afghanistan - per interpretare i sentimenti di vicinanza profonda dell'Italia per il vostro impegno" - Afghanistan, immagini dal fronte
  • "Voi avete interpretato al meglio l'immagine dell'Italia. Sono venuto per trasferire il miglior esempio di un Paese che funziona", ha detto il Presidente del Consiglio - Tutte le news sull'Afghanistan
  • Letta si è soffermato sul ruolo dell'Italia in Afghanistan: "Il 2014 vedrà il termine dell'operazione Isaf ma noi siamo qui per dire al Governo di Kabul che non abbiamo intenzione di lasciare soli gli afghani" - I soldati Usa in un finto villaggio afghano
  • "Dopo la fine della missione Isaf, discuteremo la nostra presenza nelle istituzioni italiane e in Parlamento", ha spiegato Letta. "La nostra presenza sarà completamente diversa ma vogliamo avere un futuro nello sviluppo economico del paese" - L'Afghanistan su Twitter
  • "Vogliamo continuare nella cooperazione. Dopo dodici anni di presenza dell'Italia io penso e spero che la cooperazione con l'Afghanistan vada oltre la sicurezza" - A Kabul donna kamikaze contro stranieri
  • "Avete proiettato nel mondo l'immagine di un Paese credibile, un Paese che sa rispettare gli impegni", ha detto Letta ai militari. "A voi va la mia personale gratitudine" - Lo speciale sull'Afghanistan
  • Durante l'incontro con Karzai, Letta ha ricordato che "la missione Isaf deve trovare una finalizzazione positiva: ognuno fa la sua parte ma nessun Paese libero può sottrarsi agli impegni di stabilizzazione per la pace" - Tutte le news sull'Afghanistan
  • "Con il presidente Letta abbiamo discusso della presenza italiana dopo il 2014. Per l'Afghanistan l'Italia è sempre benvenuta e noi accoglieremo qualsiasi decisione prenderà dopo la missione Isaf", ha detto il presidente Karzai - Afghanistan, ordigno contro mezzo italiano: due feriti
  • Ripartendo il premier ha detto: "Torno a Roma con più determinazione di quanto sono partito perché l'autolesionismo non sia il sentimento con cui si racconta l'Italia. Io qui ho voluto mostrare all'Italia qualcosa di positivo" - Afghanistan, immagini dal fronte