Spagna, rimosso il treno deragliato a Santiago. Le foto

Mentre viene interrotta la ricerca delle vittime, cominciano le operazioni di rimozione del convoglio dai binari. 80 i morti nell'incidente, 178 i feriti. Tra loro molti pellegrini che andavano alla festa del patrono della città galiziana. TUTTE LE FOTO
  • Le gru cominciano a rimuovere i vagoni deragliati dai binari a pochi chilometri da Santiago de Compostela. Il treno era un Avila 151, predisposto all'alta velocità - Segui gli aggiornamenti in tempo reale
  • L'immagine dall'alto del terribile incidente ferroviario avvenuto nei pressi di Santiago de Compostela che ha causato la morte di 78 persone - Il video shock dell'incidente
  • Un tecnico ferroviario ha rivelato all'emittente Antenna 3 che l'Avila 151 aveva superato una serie di collaudi e revisioni il giorno prima dell'incidente - La gaffe di Rajoy
  • Il premier spagnolo Mariano Rajoy è arrivato a Santiago de Compostela per vedere di persona quanto accaduto e per esprimere la vicinanza alle famiglie delle vittime e ai feriti - Tutti i video sul'incidente
  • L'Avila 151 era partito dalla stazione madrilena di Chamartin alle 15.00 del 24 luglio. Secondo le ricostruzioni viaggiava con cinque minuti di ritardo - Tutti i video sul deragliamento
  • Il presidente della Galizia Alberto Nunez Feijo ha decretato sette giorni di lutto. "Nessuna parola è sufficiente per esprimere il nostro dolore", ha dichiarato in una breve conferenza stampa - Cronaca della strage
  • Il conducente, un macchinista di 52 anni con molta esperienza, non ha spiegato il motivo di una velocità tanto elevata, oltre il doppio di quella prevista in quel tratto, 80 km/h - Cammino tragico per Santiago
  • La polizia locale recupera gli oggetti dei passeggeri dell'Avila 151 dai binari - Le immagini del disastro
  • "Nell'alta velocità nostra non sarebbe successo perché abbiamo dei segnali che arrivano a bordo e bloccano la velocità del treno”, ha spiegato all'Ansa Giorgio Diana, professore emerito al Politecnico di Milano - Segui gli aggiornamenti in tempo reale