G8, attivisti con le maschere dei leader: "Basta evasione"

Arriva al resort di Lough Erne, dove si svolgono i lavori del vertice internazionale, la protesta dei manifestanti che promuovono la campagna “IF - Enough Food for Everyone”. Chiedono provvedimenti concreti contro la povertà e la fame nel mondo. FOTO
  • Arriva fino al resort di Lough Erne, dove si svolgono i lavori del G8, la protesta dei manifestanti
  • Due imbarcazioni con a bordo alcuni attivisti della campagna “IF - Enough Food for Everyone”, che raccoglie oltre 200 organizzazioni tra cui Oxfam e Actionaid, sono arrivate in prossimità della sponda del lago
  • Sulle imbarcazioni campeggia una vela con la scritta "Basta evasione fiscale" e gli attivisti indossano le maschere degli Otto Grandi
  • I manifestanti chiedono di prendere provvedimenti concreti per impedire l'evasione e l'elusione fiscale e porre fine al land grabbing: solo così, spiegano, sarà possibile lottare contro povertà e fame nel mondo
  • Le due imbarcazioni pronta a salpare nel lago di Lough Erne
  • La protesta organizzata da alcuni attivisti della campagna “IF - Enough Food for Everyone”