Pussy Riot, no alla libertà condizionata per la leader: foto

I giudici russi hanno respinto la richiesta avanzata da Nadia Tolokonnikova, una delle tre ragazze condannate a due anni di lavori forzati per una performance contro Putin. La 23enne, madre di una bambina di 5 anni, era presente in aula. LA GALLERY
  • I giudici russi hanno respinto la richiesta di libertà condizionata avanzata da Nadia Tolokonnikova, una delle tre Pussy Riot - Pussy Riot, l'album fotografico
  • Le Pussy Riot sono state condannate a due anni di lavori forzati per la performance contro Vladimir Putin, considerata blasfema, del febbraio 2012 nella cattedrale moscovita del Cristo Salvatore - Pussy Riot, l'album fotografico
  • "La richiesta è prematura", ha sentenziato il giudice Lidiya Yakovleva, spiegando che la corte ha trovato, "deboli gli argomenti della difesa", a giustificazione della richiesta - Pussy Riot, l'album fotografico
  • La 23enne attivista, madre di una bambina di 5 anni e studentessa di filosofia presso l'esclusiva Università di Stato moscovita, è comparsa davanti al Tribunale Distrettuale di Zubovo-Polyanski, nella Repubblica autonoma della Mordovia - Pussy Riot, l'album fotografico
  • Nadia Tolokonnikova in aula - Pussy Riot, l'album fotografico