Da Buenos Aires al papato, la fotostoria di Francesco

Di origini italiane, nato nel 1936 nella capitale argentina, ha vissuto in un appartamento sobrio e finora si è spostato in metropolitana. Appassionato di calcio, tifa San Lorenzo. LA FOTOSTORIA E IL RITRATTO
  • Jorge Mario Bergoglio, il nuovo Papa Francesco, nato a Buenos Aires il 17 dicembre 1936. E' entrato nella Chiesa dopo aver studiato chimica. In seguito si è laureato in filosofia e teologia - Vai allo speciale sull'elezione di Francesco I
  • Francesco I appartiene all'ordine dei Gesuiti. A Buenos Aires è amato soprattutto dal popolo per via del suo stile sobrio. Nella capitale argentina è solito spostarsi in metropolitana e in autobus - Bergoglio, il tecnico chimico che è diventato Papa
  • “La mia gente è povera e io sono uno di loro”, ha dichiarato più volte per spiegare la scelta di abitare in un appartamento e di prepararsi la cena da solo - Fumata bianca, la notizia sui giornali di tutto il mondo
  • Fautore della sobrietà, ha spesso ricordato che “la cosa peggiore che possa accadere alla Chiesa è la mondanità spirituale, che significa mettere al centro se stessi” - Il Papa dei record
  • I genitori piemontesi di Jorge Mario Bergoglio, Regina Maria Sivori e Mario Jose Francisco Bergoglio, nel giorno del loro matrimonio il 12 dicembre 1935 - Vai allo speciale sull'elezione di Francesco I
  • Il giovane Papa, a destra, durante gli anni del collegio in Argentina. Su alcuni temi, come i matrimoni gay, è chiara la sua impronta. Nel 2010 ebbe parole molto dure quando il governo argentino appoggiò una legge che prevedeva i matrimoni omosessuali. Guarda il primo discorso ai fedeli
  • L'allora cardinale Jorge Mario Bergoglio durante una messa nella piazza Costituciòn a Buenos Aires in una foto del 2009 - La gioia dei fedeli all'annuncio
  • Papa Bergoglio è sempre stato al fianco dei poveri. In questa immagine del 2007 è ritratto durante una visita in una villa miseria di Buenos Aires - La fumata bianca
  • Durante la dittatura argentina si mosse sottotraccia per salvare sacerdoti e cittadini, pur non denunciando apertamente i crimini dei militari. Il suo passato durante la dittatura, è stato al centro di un serrato dibattito - Papa Bergoglio e la dittatura Argentina: un'ombra
  • Il nuovo Papa non ha mai nascosto la sua passione “profana” per il calcio. In Argentina tifa per la squadra del San Lorenzo - Papa Bergoglio e la dittatura Argentina: un'ombra
  • Oltre allo spagnolo e all'italiano, Papa Francesco parla anche inglese, francese, tedesco e il dialetto piemontese - Vai allo speciale sull'elezione di Francesco I
  • Nel 2005 era stato in lizza per diventare Papa durante il Conclave che elesse Joseph Ratzinger. Secondo alcune ricostruzioni, chiese poi di far convogliare i voti nei confronti di Ratzinger - Da Ratzinger a Bergoglio, tutte le foto