Pakistan, attacco contro cristiani: bruciate cento case

Due giorni di disordini a Lahore. Una folla di musulmani ha incendiato il quartiere dove risiede Savan, un uomo accusato di blasfemia per "aver insultato più volte il profeta Maometto". Feriti anche alcuni poliziotti. FOTOGALLERY
  • Due giorni di violenza contro i cristiani a Lahore, nel Pakistan centrale. Una folla di musulmani inferociti ha dato alle fiamme il quartiere di residenza di Savan, un uomo di fede cristiana accusato di blasfemia - - Il servizio di SkyTG24
  • I circa tremila musulmani hanno incendiato un centinaio di abitazioni di famiglie cristiane. I manifestanti hanno anche attaccato i poliziotti, ferendo due ufficiali - Islam, venerdì di proteste: vittime in Pakistan
  • La folla di manifestanti ha attaccato venerdì 8 marzo la casa di Savan, un pachistano cristiano residente nella Joseph Colony di Lahore. Lo accusano di avere ripetutamente insultato il Profeta Maometto - Pakistan, assolta la ragazza cristiana accusata di blasfemia
  • Guidati da Shafiq Ahmed, musulmano intenzionato ad uccidere Savan, i dimostranti si sono riversati nella zona dove vivono 130 famiglie cristiane, incendiando ed in parte distruggendo la casa dell'uomo accusato di blasfemia (assente al momento del raid) - Film anti-Islam, a Kabul donna kamikaze contro stranieri
  • Durante l'attacco di venerdì 8 marzo è stato malmenato il padre di Savan. Poi la folla si è accanita anche contro le case delle altre famiglie cristiane - Film su Maometto, esplode la rabbia contro l’Occidente
  • L'attacco ha provocato una fuga di massa dei cristiani residenti in zona. Il ministro della Giustizia della provincia del Punjab, Rana Sanaullah, ha indicato che gli attaccanti sono stati denunciati - Islam, la rivolta contro l'Occidente: tutte le foto
  • La polizia ha confermato che contro il presunto blasfemo è stata registrata una denuncia per blasfemia, reato che prevede la pena di morte. Un ufficiale delle forze dell'ordine ha dichiarato che "secondo le indagini, le prove sono insussistenti" - Islam, venerdì di proteste: vittime in Pakistan
  • Reagendo all'incidente, il consigliere del primo ministro pachistano per le Minoranze religiose, Paul Bhatti, ha assicurato che "abbiamo preso nota dell'accaduto e stiamo seguendo i fatti" - Dall'Iran al Pakistan: s'infiamma la protesta
  • Le tensioni religiose sono frequenti in Pakistan. A novembre ci fu il caso di Rimsha Masih, una ragazza disabile accusata da un imam di aver bruciato il Corano. La giovane venne poi assolta e si scoprì che il religioso aveva falsificato le prove - Pakistan, assolta la ragazza cristiana accusata di blasfemia
  • A settembre, invece, il Pakistan fu uno dei peasi che reagì in maniera più violenta al caso del film "Innocence of Muslims", pellicola accusata di blasfemia che provocò gravi scontri in tutto il mondo islamico - "Innocence of Muslims", il film che ha scatenato la rivolta