Bulgaria, punta pistola a tempia del leader politico. FOTO

Momenti di terrore per il capo del partito della minoranza turca. Mentre Ahmed Dogan parlava dal podio del congresso nazionale a Sofia, è stato raggiunto da un uomo che impugnava l'arma. L'assalitore non ha sparato ed è stato disarmato
  • Momenti di terrore a Sofia per il fallito attentato contro il leader del partito della minoranza turca, Ahmed Dogan, durante la conferenza annuale del Movimento per i diritti e la libertà (Dps, destra liberale)
  • Un uomo con precedenti penali, poi identificato come il 25enne Oktay Enimehmedov di etnia turca, è salito sul podio ed ha puntato un'arma contro il politico
  • Immediato e tempestivo l'intervento delle guardie del corpo e di alcuni delegati che hanno immobilizzato l'aggressore: Dogan è rimasto illeso
  • Le immagini ritraggono il politico sbigottito e sorpreso dal giovane che sale sulla tribuna sguainando l'arma e puntandola alla tempia di Dogan, il tutto di fronte all'incredulità dei presenti. Poi la reazione
  • Dogan cerca di allontanare il braccio dell'attentatore e cade per terra
  • Voci su Twitter ipotizzano che forse la pistola si e' inceppata al momento del colpo, salvando miracolosamente il politico, altre invece non escludono che a salvare il politico sia stata la sua pronta reazione
  • Bloccato per terra, il criminale viene preso a calci e pugni