Curiosity, su Marte forse trovati precursori della vita

Charles Elachi, direttore del Jet Propulsion Laboratory Nasa, ha detto che il rover potrebbe aver individutato semplici molecole organiche (VIDEO). La Nasa però frena
  • Il direttore Elachi ha spiegato che i dati preliminari fanno supporre di aver identificato probabilmente semplici molecole organiche, non biologiche, che rappresentano i precursori necessari alla vita - Curiosity: foto da Marte
  • I dati quindi lasciano aperte le porte alla possibilità che nel passato Marte abbia ospitato forme di vita ma non possono in nessun modo confermare questa tesi - Cartoline dallo spazio: tutte le foto
  • "Curiosity - ha spiegato lo stesso direttore del JPL - non è dotato di strumenti per trovare tracce biologiche", ossia molecole necessarie o prodotte da forme di vita, "ma ha la capacità di riconoscere molecole organiche" - Curiosity: foto da Marte
  • La scoperta, se confermata, presenterebbe in ogni caso un dato molto importante in quanto le molecole organiche rappresentano i precursori necessari alla vita - Cartoline dallo spazio: tutte le foto
  • I dati quindi lasciano aperte le porte alla possibilità che nel passato Marte abbia ospitato forme di vita ma non possono in nessun modo confermare questa tesi - Curiosity: foto da Marte