Rossella Urru è libera: racconto di un'agonia lunga 9 mesi

La cooperante sarda è stata liberata in Mali dopo nove mesi dal rapimento, avvenuto ad ottobre in Algeria. A più riprese l'Italia si è mobilitata per il suo rilascio: appelli sul web, striscioni e falsi allarmi, fino alla conferma della Farnesina. FOTO
  • La prima immagine di Rossella Urru dopo la liberazione. La cooperante italiana è in mezzo ai due colleghi spagnoli rapiti insieme a lei. La foto è stata twittata dall'europarlamentare Pd David Sassoli. Incubo finito: Rossella Urru è libera
  • Rossella Urru è libera. Il 18 luglio, dopo un sequestro durato 270 giorni, la cooperante rapita in Algeria è stata liberata. La madre: "Sono emozionatissima". Napolitano: "Gioia e sollievo"
  • Rossella Urru, cooperante di Samugheo (provincia di Oristano), viene rapita lo scorso 23 ottobre in un campo Saharawi a Tinduf, nel sud dell'Algeria. Con lei vengono sequestrati anche due cooperanti spagnoli. Le foto del rientro in Italia
  • La cooperante sarda, che lavora per il Cisp (Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli) venne rapita con un blitz armato. Il sequestro è stato rivendicato dal Mujao, cellula fuoriuscita da al-Qaeda che lotta per la jihad nell'Africa occidentale. Sequestro cooperanti, un mediatore: "Sono vivi"
  • La vicenda Urru ha scatenato ondate di appelli per la sua liberazione. Tanti Comuni italiani hanno tenuto esposti per mesi striscioni con la scritta "Rossella Urru libera". Rossella Urru, un blogging day per la sua liberazione
  • I social network si sono ampiamente mobilitati per la liberazione della Urru. Su Twitter, l'hashtag #freerossellaurru è stato uno dei trend topic degli ultimi mesi. Sequestro Urru, in rete ci si mobilita per Rossella
  • Tra i tanti appelli pubblici per la liberazione di Rossella, ci sono stati quelli via Twitter di Fiorello e quello di Geppi Cucciari dal palco del Festival di Sanremo. Le foto del rientro in Italia
  • Lo scorso 12 marzo si era diffusa la notizia che il rilascio della cooperante sarda fosse imminente. La trattativa, invece, subì uno stop improvviso. Nel paese di Rossella si passò dai caroselli in auto alla disperazione in seguito alla smentita. Le foto del rientro in Italia
  • In occasione della festa delle donne, a Firenze venne esposta una gigantografia di Rossella Urru e Sandra Mariani, le due italiane rapite nel mondo. La Mariani è stata liberata lo scorso aprile, per la Urru la fine dell'incubo è arrivata il 18 luglio. Urru libera, ma c'è ancora un italiano rapito
  • Nei nove mesi del sequestro sono state organizzate decine di manifestazioni e fiaccolate per chiedere la liberazione della Urru. La Farnesina ha chiesto a più riprese di non alzare i toni per permettere al Ministero di lavorare in silenzio alla trattativa - L'incubo è finito: Rossella Urru liberata in Mali
  • Tanti i politici che hanno lanciato messaggi di solidarietà per la Urru. Tra i più attivi, il sindaco di Milano Pisapia e il governatore lombardo Formigoni, che su Twitter ha anche fatto gli auguri di compleanno in sardo alla Urru. Urru libera ma c'è ancora un italiano rapito nel mondo
  • La conferma ufficiale della liberazione ha scatenato la gioia nel paese natale della Urru, dove i festeggiamenti sono andati avanti senza sosta per tutta la notte. Finito l'incubo, Rossella Urru liberata in Mali