Siria, assalto alla tv legata al regime di Assad

L'emittente Ikhbariya, 15 chilometri a ovest di Damasco, è stata attaccata e saccheggiata da un commando armato. "E' stato un massacro" ha detto il Ministero dell'Informazione
  • La sede di una tv siriana legata al regime di Bashar al-Assad è stata attaccata e saccheggiata da un commando armato che ha ucciso 7 persone. Tutte le notizie sulla Siria
  • A dare notizia di quello che ha definito un "attacco terroristico" contro l'emittente Al-Ikhbariya è stata l'agenzia di stampa Sana. La tv ha poi proseguito nelle sue trasmissioni. Lo speciale Mediterraneo
  • La tv siriana è da tempo inclusa nella lista nera dei soggetti vicini al regime sottoposti a sanzioni internazionali, a cui recentemente l'Ue ha aggiunto anche un'emittente privata filo-governativa. Scontri e manifestazioni, l'album fotografico
  • Nell'ultimo rapporto, gli investigatori Onu chiamati a chiarire la situazione nel Paese denunciano: "Il governo viola diritti umani su scala preoccupante". Leggi la notizia
  • Nel report Onu si fa riferimento anche a diverse notizie di uccisioni da parte di gruppi armati dell'opposizione che sempre più utilizzano ordigni nelle loro azioni di rivolta contro il presidente Bashar al-Assad. Scontri e manifestazioni, l'album fotografico
  • Secondo le autorità siriane, il commando che ha eseguito l'assalto alla tv a 15 chilometri da Damasco ha anche devastato la redazione e ha piazzato cariche esplosive che ha fatto saltare dopo essersi ritirato - Scontri e manifestazioni, l'album fotografico
  • Un impiegato dell'emittente televisiva ha detto che alcuni uomini armati sono entrati in due degli edifici della stazione, hanno preso in ostaggio alcune guardie e quindi azionato degli esplosivi - Scontri e manifestazioni, l'album fotografico