Primavera araba, cinque attivisti vincono il Premio Sakharov per i diritti civili

Il Parlamento Europeo ha assegnato il prestigioso riconoscimento ad alcuni protagonisti delle rivolte. Dal tunisino Bouazizi al disegnatore siriano Farzat, ecco chi è stato premiato: LE FOTO
  • Cinque vincitori per il Premio Sakharov 2011. Il Parlamento europeo ha riconosciuto l'impegno civile dei protagonisti della Primavera araba. Ecco Ali Farzat, autore e disegnatore satirico siriano, picchiato dai fedeli di Assad - Siria, gli account Twitter per seguire la rivolta
  • Asmaa Mahfouz, del Movimento egiziano "6 Aprile". Ha organizzato scioperi grazie ai suoi post su Facebook, Youtube e Twitter che hanno alimentato le manifestazioni in Piazza Tahrir - Un video dell'attivista su youtube
  • Mohamed Bouazizi, commerciante nel mercato tunisino, si diede fuoco per protesta contro gli incessanti tormenti e umiliazioni subiti dalle autorità tunisine. Questo gesto ha segnato l'inizio della Primavera araba - Lo speciale Mediterraneo
  • Il gesto di Bouazizi ha portato alla cacciata del presidente tunisino Ben Alì e scatenato le rivolte e i cambiamenti in molti paesi arabi - Le proteste che hanno scosso il Nord Africa
  • Tra i vincitori c'è anche Ahmed al-Sanusi, conosciuto come il "prigioniero di coscienza". Ha passato 31 anni nelle carceri libiche dopo aver organizzato un colpo di stato contro Gheddafi. Ora è membro del Consiglio nazionale transitorio - La guerra in Libia (credits foto Der Spiegel)
  • Razan Zaitouneh, avvocatessa per i diritti umani siriana. Creatrice del blog che denuncia assassinii e abusi compiuti da regime di Assad. Ora è costretta a nascondersi, mentre le autorità hanno arrestato il marito e il fratello - Il blog dell'avvocatessa siriana