Parigi, vietato urinare sui muri

Un cartone di pizza, una lattina a terra, la pipì per strada: ogni singola infrazione costerà ai cittadini francesi 35 euro di multa. La nuova campagna del Comune della capitale va ad unirsi ad altre operazioni di guerrilla-green urbana. LE IMMAGINI
  • Sporcare è inquinare, e inquinare è un reato. La nuova campagna di Parigi contro chi imbratta le strade e lascia i rifiuti a terra prevede multe per tutti. Meglio usare uno dei cestini sparsi per la città, 30mila in tutto, uno ogni 100 metri. Credits: Mairie de Paris
  • Tra le piaghe del comune di Parigi, la pipì (umana) sui muri è una delle più fastidiose. Per questo l’amministrazione dal 2006 ha iniziato a installare vespasiani chimici di nuova generazione, rigorosamente gratuiti. Credits: Mairie de Paris
  • A Parigi le “sanisette” sono in tutto 400, hanno schermi che si illuminano di notte, e sono di facile accesso anche per i disabili. Credits: Mairie de Paris
  • Una pizza da asporto? In media 8 euro e 50 centesimi. Se lasci il cartone a terra, 35 euro. La campagna di Parigi contro le cattive abitudini dei suoi abitanti prevede multe per ogni oggetto gettato fuori dai cestini. Credits: Mairie de Paris
  • Per comprare una lattina di aranciata fresca basta poco più di un euro. Ma se uno dei 450 controllori trova un parigino a lasciare l’involucro a terra, la multa è uguale per tutti: 35 euro. Credits: Mairie de Paris
  • Una birra con gli amici? Costa circa 2,80 euro. Ma se poi fate la pipì sui muri, la multa è di 35 euro. Per ripulire le strade, sono in servizio 243 macchinari che passano per 1500 km di strade almeno una volta alla settimana. Credits: Mairie de Paris
  • Per chi proprio non riesce a resistere e vuol fare pipì per strada, alcuni designer americani hanno studiato un wc da strada speciale, che trasforma l’urina in fertilizzante e fa crescere un albero. È ancora un concept. Credits: Tuvie.com
  • Oltre alle campagne del comune, a Parigi c’è anche un supereroe, nato dalla fantasia di un pubblicitario, che combatte contro chi getta rifiuti a terra. Si chiama Le Greenboy e il suo obiettivo è salvare la Dirty Girl dalla perdizione, e ripulire Parigi. Credits: Le Greenboy
  • Anche Grenoble ha il suo supereroe: Super Ti si nasconde nei cassonetti per controllare che gli abitanti facciano la raccolta differenziata. Con i suoi video esilaranti cerca di sensibilizzare i francesi a far attenzione a come riciclano i loro rifiuti. Eco Style: le notizie amiche dell'ambiente
  • Lulu è il nome di questo abito, cucito con intarsi speciali: sono tutti mozziconi di sigarette che Flore, 22 anni, ha raccolto in giro per Parigi la scorsa primavera. Il racconto della sua avventura e delle prossime iniziative sono sul suo blog. Francia: le foto, i video, le ultime notizie