La Macedonia si fa bella per entrare in Europa

L'ingresso nella Ue della piccola repubblica balcanica è ancora in bilico. La capitale brulica di gru e muratori. Lavorano all'enorme progetto "Skopje 2014" che sta cambiando il volto alla città. Ecco le foto
  • La Macedonia potrebbe entrare presto in Europa. La capitale Skopje è un enorme cantiere a cielo aperto.
  • "Skopje 2014” è l’ambizioso progetto di restyling iniziato due anni fa. Consiste in una riqualificazione urbanistica dell’intero centro storico
  • Sono in cantiere decine di nuovi palazzi, statue, ponti. Tutte le facciate del centro storico saranno ristrutturate per adeguarsi al nuovo stile architettonico
  • La statua di Alessandro Magno sarà inaugurata presto nel centro di Skopje. I già difficili rapporti diplomatici con la Grecia si sono azzerati
  • Alla fine dei lavori il progetto costerà 220 milioni. L'opinione pubblica è divisa, il premier Nikola Gruevski è al centro delle polemiche
  • L'opposizione accusa Gruevski di essersi inventato una Storia falsa e uno stile architettonico mai esistito a Skopje
  • Anche la minoranza di origine musulmana è contro il progetto. A loro dire, l'equilibrio etnico e religioso non è preservato dal piano architettonico. Chiedono che nei lavori venga inserita la ricostruzione della moschea di Burmali
  • Tra i nuovi palazzi sulle sponde del fiume Vardar, sorgeranno La Corte Costituzionale, l'Orchestra Filarmonica e un museo archeologico
  • La società forlivese Lamone Moreda si è aggiudicata l'appalto per la costruzione di due fontane e la facciata del Vecchio Teatro
  • Secondo gli analisti politici, il governo vuole accrescere il capitale simbolico nazionale e dar vita a un progetto che rimanga nella Storia
  • I lavori continuano nonostante le polemiche. "Skopje 2014" ha perso molti consensi ma Gruevski tira dritto per la strada nazionalistica
  • L'orgoglio nazionale sbandierato da Gruevski porterà all'Europa o bloccherà le ambizioni macedoni?