Ratko Mladic, chi è il boia di Srebrenica

Nato nel 1942 in Bosnia da famiglia serba, ufficiale dell'esercito jugoslavo, nel 1992 guida l'assedio di Sarajevo per tre anni. Ma il suo nome è legato soprattutto alla strage di Srebrenica, dove si macchia della morte di oltre 8mila uomini. La fotostoria
  • Ratko Mladic è nato il 12 marzo del 1942 in Bosnia. Di famiglia serba, il padre venne ucciso dagli Ustascia croati, alleati della Germania nazista Tutte le notizie su Ratko Mladic
  • Entrato negli anni '60 nell'esercito jugoslavo fa carriera. Allo scoppio della guerra contro la Croazia, ottiene il grado di colonnello - Arrestato Ratko Mladic: clicca per la notizia
  • Il 2 maggio del 1992, a un mese dalla dichiarazione di indipendenza della Bosnia, viene inviato ad assediare Sarajevo. Diventa il comandante delle truppe serbe bosniache Tutte le notizie su Ratko Mladic
  • L'assedio di Sarajevo è uno dei più lunghi della storia. Le vittime civili sono oltre 12mila, uccise dai cecchini e dall'artiglieria serba che colpisce in città. La strage più grave è quella del mercato di Markale il 5 febbraio '94. Muoino 68 persone - Arrestato Ratko Mladic: clicca per la notizia
  • Strage di Tuzla: il 25 maggio del 1995 l'esercito serbo bosniaco lancia un attacco di artigliera di Tuzla, la terza città bosniaca. Una granata uccide 71 persone, quasi tutte tra i 18 e i 25 anni Tutte le notizie su Ratko Mladic
  • La strage più grave di cui è accusato Ratko Mladic, però, è quello di Srebrenica. Il 9 luglio del 1995 l'esercito serbo bosniaco guidato da Mladic entra nella città musulmana di Srebrenica, nonostate la presenza delle forze Onu - Arrestato Ratko Mladic: clicca per la notizia
  • Due giorni dopo, l'undici luglio del 1995 inizia il massacro. Tutti i maschi tra i 14 e i 65 anni vengono separati dagli altri e uccisi sistematicamente. In pochi giorno vengono uccise oltre 8mila persone Tutte le notizie su Ratko Mladic
  • I cadaveri vengono gettiati in fosse comuni e solo dopo anni verranno recuperati e, grazie all'esame del Dna, verificati - Arrestato Ratko Mladic: clicca per la notizia
  • Solo molti anni dopo le vittime verrano sepolte con un funerale Tutte le notizie su Ratko Mladic
  • Il monumento che ricorda le vittime di Srebrenica - Arrestato Ratko Mladic: clicca per la notizia
  • L'11 luglio del 1996 il Tribunale Penale Internazionale spicca un mandato di cattura per Mladic, con l'accusa di genocidio e crimini contro l'umanità per quanto fatto in Bosnia. Nella foto Carla dal Ponte, procuratore del Tpi Tutte le notizie su Ratko Mladic
  • Nonostante anche gli Stati Uniti si impegnino per la sua caccia, Mladic si dà alla latitanza. Viene segnalato in diverse zone della Serbia e Belgrado viene accusata di non collaborare abbastanza - Arrestato Ratko Mladic: clicca per la notizia
  • Ratko Mladic può contare sull'appoggio di una parte della popolazione. Per i partiti di estrema destra e ultraortodossi è considerato un eroe. Nella foto una manifestazione ultranazionalista dove si inneggia a Mladic Tutte le notizie su Ratko Mladic
  • Anche negli ambienti ultraortodossi russi Mladic gode di molti appoggi. Qui una manifestazione di estrema destra a Mosca. Grazie al sostegno in patria e all'estero, non viene catturato per oltre 15 anni - Arrestato Ratko Mladic: clicca per la notizia
  • Nel 2009 fa molto discutere un reportage della televisione bosniaca che mostra immagini della latitanza d'oro di Mladic. Il filmato solleva le proteste della Ue e congela i rapporti tra Bruxelles e Belgrado Tutte le notizie su Ratko Mladic
  • Nel filmato si vede Ratko Mladic insieme alla famiglia girare liberamente per luoghi di villeggiatura - Arrestato Ratko Mladic: clicca per la notizia
  • Il 26 maggio del 2011 Ratko Mladic viene finalmente arrestato, dopo oltre 16 anni di latitanza. Il tribunale di Belgrado decide il trasferimento a l'Aja, per essere processato per crimini contro l'umanità Tutte le notizie su Ratko Mladic