Islanda, le immagini spettacolari dell'eruzione del vulcano Grimsvotn

A 14 mesi di distanza dall’Eyjafjallajokull, che paralizzò per settimane il traffico aereo con le sue ceneri, è entrato in attività il più grande vulcano dell’isola. Le autorità hanno fatto scattare una no fly zone per un raggio di 220 km. E nei prossimi giorni la nube sarà su Gran Bretagna, Francia e Spagna. FOTO
  • A 14 mesi di distanza dalla disastrosa eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajokull, che paralizzò per settimane il traffico aereo con le sue ceneri, un altro vulcano, il Grimsvotn, il più grande dell'isola, ha iniziato ad eruttare - Guarda il video
  • All'eruzione è seguito uno sciame sismico con circa 50 scosse, le più forti di magnitudo 3,7 - Tutte le foto dell'eruzione del vulcano Eyjafjallajokull
  • L'Islanda ha chiuso temporaneamente il suo spazio aereo. Il primo stop ha riguardato l'aeroporto internazionale di Keflavik, il principale del Paese, ma il traffico aereo è stato praticamente azzerato dalla No fly zone imposta in un raggio di 220 km - Guarda il video
  • L'eruzione del vulcano arriva a un anno da quella del vicino Eyjafjallajokull che per quasi un mese causò problemi al traffico aereo in tutta Europa per timore che la cenere finisse nei motori dei velivoli - Tutte le foto dell'eruzione del vulcano Eyjafjallajokull
  • A 14 mesi di distanza dalla disastrosa eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajokull, che paralizzò per settimane il traffico aereo con le sue ceneri, un altro vulcano, il Grimsvotn, il più grande dell'isola, ha iniziato ad eruttare
  • All'eruzione è seguito uno sciame sismico con circa 50 scosse, le più forti di magnitudo 3,7 - Tutte le foto dell'eruzione del vulcano Eyjafjallajokull
  • L'Islanda ha chiuso temporaneamente il suo spazio aereo. Il primo stop ha riguardato l'aeroporto internazionale di Keflavik, il principale del Paese, ma il traffico aereo è stato praticamente azzerato dalla No fly zone imposta in un raggio di 220 km
  • L'eruzione del vulcano arriva a un anno da quella del vicino Eyjafjallajokull che per quasi un mese causò problemi al traffico aereo in tutta Europa per timore che la cenere finisse nei motori dei velivoli - Tutte le foto dell'eruzione del vulcano Eyjafjallajokull