Non solo Giappone: il disastro nucleare nelle mappe

Dalle radiazioni agli effetti dello tsunami, anche nella tragedia nipponica le cartine online diventano strumenti di informazioni e di azione. GUARDA LA FOTOGALLERY
  • Comprate un contatore Geiger e poi inviateci i dati relativi alla zona in cui vi trovate. E' questa l'idea forte alla base di RDTN.org, mappa interattiva che unisce informazioni provenienti dai cittadini con altre che vengono da fonti ufficiali Credit: Rdtn.org
  • Japan Status offre in colpo d'occhio la situazione della radioattività nei principali centri del Paese. I dati sono raccolti da fonti ufficiali come il ministero per l'Educazione, la cultura, lo sport, la scienza e la tecnologia giapponese Credit: Japanstatus.org
  • I colori, in questa mappa realizzata con il servizio TargetMap, indicano il livello di radioattività delle differenti zone del Giappone. Si va dal verde chiaro al rosso in una scala di crescente pericolosità. Ma le zone più a rischio sono quelle in viola Credit: Targetmap.com
  • La mappa realizzata dall'IRSN permette di controllare lo stato della radioattività nel Paese. Può servire anche a chi vive in Piemonte: un centro di rilevazione transalpino si trova proprio nella regione italiana Credit: Irsn.fr
  • Non solo mappe statiche. Questa animazione realizzata dall'IRSN francese mostra, sulla base di modelli predittivi, la diffusIone della nube radioattiva. L'effetto è probabilmente più inquietante di quanto gli scienziati non intendessero Credit: Irsn.fr
  • Anche il governo austriaco ha realizzato un'animazione che mostra la diffusione della nube radioattiva. Più sobria di quella francese Credit: Chanceofrain.com
  • Non solo radiazioni. Le mappe possono servire anche a dare un più esatto quadro dello stato del Paese. Queste cartine, realizzate da Google, mostrano la situazione delle strade giapponesi e delle tendopoli per gi sfollati Credit: Google.com
  • Alcune mappe, come quelle realizzate da Esri, società specializzata in software per la geolocalizzazione, permettono di localizzare varie fonti di informazione. Per esempio, foto postate su Flickr Credit: Tmappsevents.esri.com
  • La visualizzazione su una mappa permette di fornire contesto ad informazioni che altrimenti sarebbero incomplete. In questo caso siamo in grado di capire dove è localizzato questo negozio dagli scaffali vuoti Credit: Tmappsevents.esri.com
  • Grazie alle mappe realizzate da Esri, si possono visualizzare anche i danni provocati alle strade dal terremoto Credit: Tmappsevents.esri.com
  • Sempre più spesso in caso di disastri naturali il software open source Ushahidi è utilizzato per creare mappe che tengono traccia di quanto accade sul territorio e aiutano chi è impegnato in operazioni di soccorso. Accade anche in Giappone Credit: Sinsai.info