Spagna, scontri e tensioni nel primo sciopero dell'era Zapatero

La protesta indetta dai sindacati contro le misure per tagliare il deficit di bilancio del Paese si è svolta per lo più in modo pacifico, ma si sono verificati degli incidenti a Madrid e a Barcellona. Tafferugli tra manifestanti e forze dell'ordina: feriti e arresti. LE FOTO
  • 29 settembre 2010, scontri e tafferugli fra scioperanti e polizia a Madrid e Barcellona a margine della giornata di sciopero generale, il primo dell'era Zapatero, decisa dai due grandi sindacati del paese Ugt e Ccoo
  • Una foto della manifestazione contro le misure per tagliare il deficit del Paese
  • Corteo a Madrid nella giornata di sciopero proclamata dai due sindacati Ugt e Ccoo
  • A Madrid ci sono stati momenti di tensione in mattinata, quando la polizia ha sparato alcuni colpi in aria per liberare due agenti rimasti intrappolati all'interno dei cancelli della società aeronautica Aeds-Casa a Getafe, alla periferia della capitale
  • I sindacati hanno accusato la polizia di azioni "indiscriminate e brutali" contro gli scioperanti
  • Scontri e tensioni in Spagna tra i manifestanti e le forze di polizia
  • Momenti di guerriglia urbana a Barcellona quando alcuni giovani antisistema incappucciati hanno attaccato una autopattuglia della polizia, che è stata data alle fiamme, ed hanno iniziato a prendere a sassate i negozi del centro
  • 29 settembre 2010, scontri e tafferugli fra scioperanti e polizia a Madrid e Barcellona a margine della giornata di sciopero generale, il primo dell'era Zapatero, decisa dai due grandi sindacati del paese Ugt e Ccoo
  • Momenti di guerriglia urbana a Barcellona quando alcuni giovani antisistema incappucciati hanno attaccato una autopattuglia della polizia, che è stata data alle fiamme, ed hanno iniziato a prendere a sassate i negozi del centro
  • Scontri e tensioni in Spagna tra i manifestanti e le forze di polizia