Seul celebra i 60 anni dalla guerra di Corea

Veterani provenienti da 16 Paesi, che combatterono al fianco della Corea del Sud dal 1950 al 1953, sono arrivati nella Capitale per il 60esimo anniversario del conflitto. Intanto, il leader della Corea del Nord Kim Jong-il ha conferito il primo titolo ufficiale al figlio più piccolo: per gli analisti è il primo passo verso la successione dinastica. LE FOTO
  • Una parata a Seul ha celebrato il 60esimo anniversario della guerra di Corea
  • Veterani di 16 paesi hanno sfilato per le vie della Capitale
  • La guerra di Corea si è combattutta tra il 1950 e il 1953
  • Quattro milioni le vittime del conflitto tra morti feriti e dispersi
  • Veterani inglesi sfilano per le vie di Seul
  • A 60 anni dalla fine del conflitto resta alta la tensione tra i due Paesi
  • Un segnale distensivo arriva dalla Corea del Sud: invierà a fine ottobre riso e altri beni in Corea del Nord, reduce dalle ultime devastanti alluvioni
  • Sarà la prima spedizione di riso finanziata dal governo sudcoreano sotto il presidente conservatore Lee Myung-bak, sostenitore di una politica senza 'sconti' nei confronti del regime comunista
  • Seul sta valutando anche l'ipotesi di fornire a Pyongyang aiuti per un valore di quasi 7 milioni di dollari, sotto forma di progetti di sviluppo gestiti dal fondo statale per la cooperazione Sud-Nord
  • Nel giorno delle celebrazioni, il leader della Corea del Nord Kim Jong-il ha conferito il primo titolo ufficiale al figlio più piccolo: secondo gli analisti è il primo passo verso la successione dinastica