Veli: copricapi e vestiti nell'Islam

Burqa, keffiah, hijab, niqab, rusari, dishdashah, imama: tutte le vesti della tradizione musulmana. Guarda la fotogallery
  • Hijab (in Iran, chador): è il velo che copre i capelli delle donne - Tutte le notizie sull'Islam
  • Burqa: è la tunica tradizionale delle donne afghane, che nasconde tutto il corpo e ha una retina all'altezza degli occhi che consente di vedere - Francia: mai più burqa
  • Burqa: è la tunica tradizionale delle donne afghane, che nasconde tutto il corpo e ha una retina all'altezza degli occhi che consente di vedere - Afghanistan, l'album fotografico
  • Dishdashah: è l'abito usato dalle classi agiate dell'Arabia Saudita, una tunica bianca e lineare con il colletto rigido
  • Hijab (in Iran, chador): è il velo che copre i capelli delle donne
  • Un uomo sistema un imam, il turbante indossato generalmente dal clero sciita. Di colore e forma diversa a seconda delle regioni, è nero quello dell'Ayatollah, l'esponente più alto nella gerarchia religiosa sciita
  • Niqab: prevalentemente diffuso nei Paesi islamici sunniti, è un velo nero che copre l'intera figura e lascia due uniche fessure, all'altezza degli occhi
  • Niqab: prevalentemente diffuso nei Paesi islamici sunniti, è un velo nero che copre l'intera figura e lascia due uniche fessure, all'altezza degli occhi
  • Rusari: in origine non era diverso dal chador; oggi è una lunga veste nera che avvolge, non solo la testa, ma tutto il corpo della donna