I Gay Pride nel mondo

Da Napoli a Parigi, da Sofia a Dublino, da Città del Messico a Santiago milioni di persone sono sfilate, il 26 giugno, per riaffermare l'orgoglio d'essere omosessuali e l'uguaglianza dei diritti. Da un capo all'altro del globo le manifestazioni si sono svolte all'insegna dell'allegria, della musica e della pacificazione. GUARDA LA FOTOGALLERY
  • Il 26 giugno 2010 in molti Paesi s'è tenuto il Gay Pride nazionale 2010. QuelLo italiano s'è svolto a Napoli, dove quasi 150mila persone sono sfilate per riaffermare l'orgoglio d'essere omosessuali - Guarda il servizio
  • Partito da piazza Cavour, il corteo ha attraversato tutto il centro storico di Napoli e ha raggiunto piazza del Plebiscito
  • Al corteo hanno preso parte, per la prima volta, i gay e le lesbiche appartenenti a gruppi cattolici e cristiani di tutta Italia. Presenti anche le "famiglie arcobaleno" e i parlamentari del Pd Penati, Scalfarotto e Concia, oltre al sindaco di Napoli - Guarda il servizio
  • Al "Napoli Pride 2010" era presente in prima linea Vladimir Luxuria, che ha voluto manifestare soddisfazione e gratitudine alla città di Napoli, perché "ci ha accolti alla grande"
  • Il Pride di Napoli s'è svolto all'insegna del rispetto e della pacificazione, ma anche dell'allegria, della musica e dei colori - Guarda il servizio
  • In Francia il Pride nazionale, meglio conosciuto col nome de "La marche des fiertés", s'è svolto a Parigi all'ombra della Tour Eiffel
  • In 700mila sono sfilati per i boulevard del centro per gridare, secondo lo slogan dell'anno: "Violences, discriminations. Assez! Liberté ed egalité, partout et toujors"
  • A dispetto delle opposizioni dei nazionalisti anche a Sofia, in Bulgaria, s'è svolto il Gay Pride 2010. Circa 700 le persone che hanno preso parte alla manifestazione
  • Una cantante transessuale s'esibisce al Gay Pride nazionale del Cile, che s'è tenuto nella capitale Santiago
  • In Messico il Gay Pride s'è svolto nella capitale, dove in migliaia sono sfilati per chiedere alla Corte Suprema di legalizzare il matrimonio gay in tutto il Paese - Guarda il servizio
  • Il Gay Pride di Città del Messico è stato dedicato a Carlos Monsiváis Aceves, scrittore e attivista per i diritti dei gay, morto il 19 giugno scorso