Haiti, la battaglia dei militari italiani per i terremotati

L’operazione “White Crane” vede impegnati 900 soldati nella ricostruzione dell’ospedale pediatrico San Damian, nella distribuzione dei viveri e nella potabilizzazione di 100mila litri di acqua marina al giorno. Guarda le foto
  • Il 1° e il 2 febbraio sono stati sbarcati aiuti umanitari e sanitari con 25 voli, partiti dalla portaerei “Cavour” al largo delle coste di Port-au-Prince - Terremoto di Haiti: guarda tutte le foto
  • I mezzi pesanti della task force della brigata alpina “Julia” dell’esercito sono sbarcati, per la maggior parte, a Porto Caucedo, nella Repubblica Domenicana, il 3 febbraio - Guarda il servizio
  • Tra i beni di soccorso, trasportati dai militari italiani e distribuiti ai sinistrati, figura in prima luogo l’acqua, di cui 100mila litri al giorno vengono dissalati e potabilizzati a bordo della “Cavour” - Terremoto di Haiti: guarda tutte le foto
  • I fucilieri dell’aria dell’aeronautica sono deputati, con carabinieri e uomini del reggimento “San Marco” della marina, alla corretta distribuzione degli aiuti sbarcati dalla "Cavour" - Guarda il servizio
  • Due fucilieri dell’aria dell’aeronautica ispezionano le strade di Port-au-Prince - Terremoto di Haiti: guarda tutte le foto
  • Il team “Medevac” dell’aeronautica curano si occupano del trasferimento di pazienti gravi a bordo della Cavour, dove ricevono le cure dei medici di nave - Guarda il servizio
  • E’ in elicottero uno dei tre haitiani, trasferiti a bordo della Cavour per ricevere le cure necessarie - Terremoto di Haiti: guarda tutte le foto