Inondazioni e frane in Vietnam, decine tra morti e dispersi

Le piogge hanno colpito il nord e il centro del Paese (Getty Images)
2' di lettura

Le piogge, iniziate martedì, hanno sommerso diverse migliaia di case, provocando danni a infrastrutture e campi coltivati. In una prima comunicazione ufficiale, l'Autorità vietnamita per l'amministrazione dei disastri naturali parla di 37 vittime e 21 feriti  

Almeno 37 persone sono morte nel nord e nel centro del Vietnam, colpito, a partire da martedì, da violente piogge che hanno causato inondazioni e frane; altre 40 persone risultano disperse mentre 21 hanno riportato ferite. È quanto emerge dal primo bilancio fornito dall'Autorità per l'amministrazione dei disastri naturali vietnamita. In seguito alle forti perturbazioni, 16.740 abitazioni sono state sommerse, oltre 1.000 distrutte, mentre si contano danni a svariate infrastrutture e campi coltivati.

L'area più a rischio

In tutto le province colpite sono sei. Quella che finora ha registrato i danni maggiori è Hoa Binh, situata nel nord del Paese asiatico: qui i morti sono stati almeno 11, mentre 21 sono i dispersi. Secondo un funzionario dell'Autorità per i disastri naturali, Viet Hoang, fra le vittime nell'Hoa Binh, 6 sono state travolte da una frana e 12 altre sarebbero disperse fra i detriti. I soccorsi sono al lavoro per cercare coloro che mancano all'appello. In un'altra regione del nord, Ninh Binh, sono state disposte evacuazioni per 200mila persone. Il ministro dell'Agricoltura, Nguyen Cuong ha dichiarato, durante un incontro d'emergenza del governo, che è la prima volta che le regioni colpite del nord e del centro del Vietnam subiscono così tanta pioggia in così poco tempo. Altre precipitazioni, inoltre, sono attese per giovedì 12 ottobre, secondo quanto prevede l'Agenzia per disastri naturali. Il bilancio, dunque, potrebbe ulteriormente aggravarsi nelle prossime ore.

Crollati ponti e dighe

Secondo quanto riferisce il funzionario locale Tran The Hung, tra i dispersi ci sarebbero anche quattro persone che si trovavano su un ponte crollato a causa delle inondazioni nella provincia dello Yen Bai. Tra questi vi sarebbe anche un giornalista della Vietnam News Agency e due guardie di frontiera che stavano controllando il livello delle acque. Le inondazioni hanno inoltre causato la morte di migliaia di animali, distrutto molti ponti e strade, isolando diverse aree, e facendo crollare delle dighe.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24