Yoda accanto a re Faisal sui libri, il ministro saudita si scusa

Il re Faisal con Yoda (foto dal profilo Twitter di Ben Hubbard del "New York Times")
2' di lettura

L’immagine è stata stampata per errore sui volumi di storia destinati agli studenti del Paese. Il ministero dell’Educazione ha parlato di un "errore non intenzionale", spiegando che il Governo sta ritirando i testi dal commercio

“Un errore non intenzionale”: il ministro dell’Educazione dell’Arabia Saudita, Ahmed Al-Eissa, ha definito così la presenza in alcuni libri scolastici di un’immagine alquanto singolare. Lo scatto in questione ritrae un momento storico molto importante per l’Arabia Saudita: la firma della carta delle Nazioni Unite da parte del re Faisal il 26 giugno 1945. Peccato però che, nell’immagine in questione, il sovrano non sia solo: accanto a lui fa capolino uno dei personaggi più popolari della saga di Star wars, il maestro Yoda. La fotografia è finita per sbaglio in alcuni volumi destinati agli studenti sauditi, che il Governo sta precipitosamente ritirando e facendo ristampare. 

Lo scatto incriminato

Non è chiaro come l’immagine sia finita nei libri di testo: “Sono quello che ha realizzato lo scatto, ma non l’ho messo io nei volumi scolastici” ha spiegato al "New York Times" l’artista Abdullah Al Shehri, noto come Shaweesh. In una serie di opere realizzate nel 2013 Al Shehri ha inserito in alcune foto storiche personaggi della cultura pop americana: “Guardando la foto del re Faisal ho subito pensato di affiancargli Yoda. È il personaggio che gli somiglia maggiormente perché è saggio e convincente nei suoi discorsi. E poi è verde come la nostra bandiera”, ha spiegato l’artista. Il re Faisal è infatti molto amato in Arabia Saudita, e a lui va il merito di aver avviato il processo di modernizzazione economica del Paese.

Le scuse del Governo

Intanto il Governo saudita è già corso ai ripari. Dopo le scuse su twitter, il ministro dell’educazione Ahmed Al-Eissa ha fatto sapere che i volumi con l’immagine inesatta sono stati ritirati dal commercio, ed è già in corso una ristampa. Dai social si apprende anche che è stata formata una commissione per determinare la fonte dell’errore e prendere provvedimenti "appropriati" in una monarchia assoluta come quella saudita.

Leggi tutto
Prossimo articolo