Barcellona, rientrato l'allarme terrorismo alla Sagrada Familia

2' di lettura

La polizia catalana riferisce che si è trattato di un falso allarme: "Dopo l'ispezione, gli agenti hanno escluso che ci fosse materiale pericoloso dentro un veicolo" posteggiato davanti alla cattedrale di Antoni Gaudì 

 

Si è trattato di un falso allarme, ma per un attimo a Barcellona è tornata la paura e il pensiero è corso all'attentato che meno di un mese fa ha provocato la morte di 14 persone. Verso le 20.15 di oggi, 12 settembre, i Mossos d'Esquadra, la polizia catalana, hanno isolato la celebre cattedrale Sagrada Familia per la presenza di un veicolo sospetto. Solo dopo un'ispezione, gli agenti hanno escluso che a bordo dell'auto ci fosse materiale pericoloso.

Veicolo sospetto

L'operazione della polizia, per la quale è stato richiesto anche l'intervento degli artificieri dell'unità Tedax - per accertare l'eventuale presenza di esplosivi all'interno di un furgone - è durata circa un'ora. Il veicolo era posteggiato davanti alla cattedrale. Subito dopo l'allarme, gli agenti hanno isolato la Sagrada Familia, opera lasciata incompiuta di Antoni Gaudì, e hanno fatto evacuare tutti i turisti presenti. Sono state isolate le strade intorno, la Provenca, Rossello e la Sardenia così come sono state bloccate le stazioni vicine alla Sagrada Familia delle linee 2 e 4 della metropolitana.

Allarme rientrato

Dopo tutti gli accertamenti del caso, è stata la polizia a rendere noto che si è trattato di un falso allarme. Il dispositivo di sicurezza è stato tolto, le strade attorno al tempio di Gaudi sono state riaperte al traffico.

La minaccia

Il 17 agosto Barcellona è stata teatro del più grave attentato dall'11 marzo 2004 (la stazione madrilena di Atocha) quando un uomo alla guida di un furgone ha investito turisti sulla Ramblas uccidendo 14 persone tra cui due italiani, Luca Russo e Bruno Gulotta) ed un'italo-argentina, Carmen Lopardo.


Leggi anche:
  • Corea del Nord boccia la risoluzione Onu: “È una provocazione”
  • Solfatara a Pozzuoli, famiglia cade nel cratere: tre morti
  • Firenze, ascoltato il secondo carabiniere accusato di stupro
  • "Propaganda fascista è reato". Primo sì della Camera, testo al Senato
  • Data ultima modifica 12 settembre 2017 ore 21:47

    Leggi tutto
    Prossimo articolo