Egitto, italiano accusato per l'omicidio di un direttore d'albergo

Marsa Alam si trova sul Mar Rosso
1' di lettura

Al termine di una lite riguardo all'accesso alla spiaggia il turista avrebbe ucciso il responsabile dell'hotel sul Mar Rosso. L'ambasciata italiana, che dopo la crisi per Giulio Reggeni non ha un titolare, segue la situazione

Un turista italiano avrebbe ucciso il direttore di un hotel a Marsa Alam sul Mar Rosso al termine di una lite in cui la vittima è stata ripetutamente colpita. Lo riferisce il quotidiano Al Masry al Youm citando il generale Hossam Kamal, responsabile della Sicurezza del Mar Rosso. Il sito del quotidiano riferisce che turista è stato identificato e arrestato.

Lite per l'accesso alla spiaggia

All'origine della lite la decisione del direttore della struttura, Tariq al-Henawi, di impedire l'accesso al mare al turista dopo che era passato l'orario per l'acceso alla spiaggia in cui è garantita la copertura dei servizi di sicurezza della struttura. All'italiano è stato ritirato il passaporto e l'ambasciata italiana - priva di titolare dopo la crisi innescata tra Roma e Il Cairo per l'uccisione del ricercatore italiano Giulio Regeni all'inizio del 2016 - è stata informata e segue la situazione in contatto con le autorità locali.

Leggi tutto
Prossimo articolo