Nigeria, attacco a chiesa cattolica. Decine tra morti e feriti

1' di lettura

Il commando avrebbe fatto irruzione all'alba. Ancora non si conosce l’identità degli assalitori

Molte persone sarebbero state uccise oggi in seguito a un attacco da parte di uomini armati in una chiesa cattolica a Ozubulu, una città nello Stato di Anambra, nel sud della Nigeria: il bilancio provvisorio è di dodici morti e diversi feriti.
Lo riportano l'emittente televisiva indipendente nigeriana Channels TV e il quotidiano Daily Post. Non si conosce l'identità degli assalitori. Il capo della polizia dello Stato di Anambra Garba Baba Umar, ha confermato l'attacco di oggi alla chiesa cattolica St. Philips Catholic Church di Ozubulu.

Testimoni: cercavano una persona specifica

Secondo quanto riportato, il commando armato avrebbe fatto irruzione nella chiesa cattolica intorno alle 06:00 di mattina, quando era in corso il servizio mattutino. Gli uomini avevano il volto coperto da maschere.
Testimoni avrebbero riferito che gli uomini armati cercavano una persona specifica (secondo una fonte, un 'signore della droga', che avevano prima cercato a casa): quando lo hanno individuato gli hanno sparato ma poi hanno aperto il fuoco in maniera indiscriminata "anche sugli altri fedeli, che erano un centinaio".
Le forze di sicurezza hanno isolato l'area, dove si sono recati per un'ispezione il governatore dello Stato, Willie Obiano, e il commissario di polizia di Anambra, Garba Umar.

Data ultima modifica 06 agosto 2017 ore 14:28

Leggi tutto
Prossimo articolo