Amman, sparatoria all'ambasciata di Israele: due morti e un ferito

1' di lettura

Si sarebbe trattato di un accoltellamento e della reazione con colpi di arma da fuoco. Le vittime sarebbero cittadini giordani

Due cittadini giordani morti e uno israeliano ferito. E' questo il bilancio di un attacco all'ambasciata israeliana di Amman. A riferirlo sono fonti di sicurezza giordane citate dai media internazionali, tra cui l'iraniano Press tv. Secondo il sito Hala Akhbar legato ai militari, citato dall'Ap, si sarebbe trattato di un accoltellamento e della reazione con colpi di arma da fuoco.

Intanto, dopo tre giorni di scontri a Gerusalemme est e in Cisgiordania per la Spianata delle Moschee, Israele ha messo nel mirino le organizzazioni islamiche, in particolare Hamas, ritenendole le principali fomentatrici delle violenze. 

Papa: preghiamo per la pace

Dall'estero nel frattempo si moltiplicano gli appelli alla calma. Fra tutti spicca quello del Papa, che oggi ha lanciato un'invocazione "alla moderazione e al dialogo" e ha pregato "affinche' il Signore ispiri a tutti propositi di riconciliazione e di pace". Nonostante la fiammata in serata dell'attentato in Giordania, il volume delle proteste è andato oggi declinando. Incidenti sporadici sono stati segnalati in alcune località cisgiordane ma il numero dei feriti è calato in maniera sensibile. Da Gaza un razzo è stato sparato verso Israele, ma è esploso in volo.

Data ultima modifica 24 luglio 2017 ore 08:15

Leggi tutto
Prossimo articolo