Trump-Putin, "incontro segreto al G20". Il presidente Usa: "Fake news"

Donald Trump e Vladimir Putin durante il G20 di Amburgo (Getty Images)
2' di lettura

Il presidente di Eurasia Group, Ian Bremmer, e il Washington Post riferiscono di un colloquio non ufficiale a margine del summit di Amburgo. Ma il presidente usa parla di stampa "malata"  

Il presidente degli Stati Uniti e quello russo, Vladimir Putin, avrebbero avuto un secondo incontro durante il G20 di Amburgo. Un colloquio meno formale, seguito al primo faccia a faccia del 7 luglio. L'incontro si sarebbe tenuto a margine della cena cui hanno partecipato anche gli altri leader invitati al summit.

Un colloquio di un'ora

La notizia era stata rivelata dal presidente di Eurasia Group, Ian Bremmer, durante un'intervista a Bloomberg. Ed è stata poi ricostruita dal Washington Post. Bremmer ha riferito che a circa metà della cena del G20, dove c'erano “diverse sedie vuote”, Trump ha lasciato il suo posto per sedersi vicino a Putin e lì è rimasto per circa un'ora. E' stata una conversazione "accesa e molto amichevole. Io sono venuto a saperlo perché la gente era stupefatta", ha raccontato l'analista, precisando che nessun altro ha partecipato alla discussione, fatta eccezione per il traduttore di Putin. Bremmer ha dunque osservato come la relazione tra i due leader "è sicuramente la migliore" in seno al G20 e gli alleati Usa erano "sorpresi, sconcertati, sconsolati". Bremmer ha precisato di aver appreso del colloquio la scorsa settimana, pensando che la Casa Bianca lo avrebbe reso noto. E invece non c'è alcuna registrazione governativa della conversazione.

La risposta di Trump e Casa Bianca

La Casa Bianca ha confermato la conversazione, ma ha precisato che si è trattato di un colloquio "puramente sociale". “Durante la cena – si legge in una nota - tutti i leader si sono mossi nella stanza, parlando tra di loro liberamente e non c'è stato alcun secondo incontro tra il presidente Trump e il presidente Putin. L'insinuazione che la Casa Bianca abbia cercato di nasconderlo è falsa, maliziosa e assurda. Rientra nei doveri del presidente interagire con i leader del mondo”. Su Twitter, Trump è stato ancora più esplicito, tornando a parlare di “Fake news, diventate sempre più disoneste”. “Anche una cena organizzata per i principali 20 leader in Germania viene fatta sembrare sinistra”, ha cinguettato Trump. Che in un altro tweet sottolinea che si tratta di una versione “malata”: “La stampa sapeva” perché “tutti i leader del G20 e le loro mogli erano stati invitati” a cena dalla cancelliera tedesca.

 

Leggi tutto
Prossimo articolo