Taxi: da Tokyo a Milano, ecco dove costa di più

Un taxi giapponese a Tokyo (Getty Images)
4' di lettura

La piattaforma Carspring ha stilato la classifica dei prezzi nelle grandi città: tra tutte, Il Cairo è la capitale più conveniente e quella giapponese la più cara

Quanto si spende per muoversi in taxi in una grande città? Carspring, piattaforma inglese specializzata nella compravendita di auto usate, ha cercato di rispondere a questa domanda con una classifica che compara le tariffe delle auto di servizio pubblico di 80 tra le città più visitate al mondo, usando parametri "turistici" come ad esempio il viaggio in taxi dall'aeroporto al centro urbano. "In alcune città prendere un taxi non è semplice – spiega il fondatore e Ceo di Carspring, Maxmillian Vollenboich – in altre il turista rischia di pagare più della tariffa dovuta. Noi speriamo che la nostra ricerca aiuti i viaggiatori".

Tokyo e Il Cairo: la più cara e la più economica

Secondo il ranking di Carspring, la città dove più conviene in assoluto prendere un taxi è la capitale dell'Egitto, Il Cairo: qui il tragitto tra l'aeroporto e il centro costa appena 3,73 euro e lo scatto iniziale del tassametro è di 0,20 centesimi. All'altro capo del mondo – e della classifica di Carspring – c'è invece Tokyo, dove il taxi per andare dall'aeroporto al centro costa la cifra media di 168,67 euro. Ma è Zurigo la città più cara per l'uso dei taxi in termini assoluti (cioé non considerando solo il tragitto da aeroporto al centro) dove – per usare altri riferimenti tariffari – il primo scatto del tassametro è di 7,37 euro, ogni chilometro percorso costa 4,61 euro, un'ora d'attesa vale 73,68 euro e per 3 chilometri in auto in città si spenderanno mediamente 22,43 euro.

La classifica delle città italiane

Nel nostro Paese, le uniche città prese in considerazione sono state Roma e Milano: entrambe si collocano nella seconda metà della classifica, cioè quella dei tragitti più onerosi. Partiamo dalla capitale: Roma è al 51esimo posto del ranking di Carspring, ha come auto preferita dai tassisti la Mercedes e offre l'alternativa-Uber. Nella Città Eterna, andare dall'aeroporto al centro richiede circa 48 euro netti, lo scatto alla partenza nel tassametro è di 2,74 euro; ogni chilometro costa 1,53 euro, un'ora di attesa 26,76 euro e un percorso di 3 chilometri circa 7,78 euro. Milano invece si colloca poco più giù nella classifica inglese, al 59esimo posto: nel capoluogo lombardo ci si muove prevalentemente su Fiat Ulysse, andare dall'aeroporto al centro costa 90,2euro, il primo scatto del tassametro è di 3,85 euro, cui si aggiungeranno per ogni chilometro percorso 1,42 euro, un'ora di attesa costerà 87,80 euro e 8,57 euro per 3 chilometri percorsi all'interno della città.

Londra costa di più, Parigi di meno

Meno convenienti delle città italiane sono alcune capitali europee, quali ad esempio Londra dove, se è vero che il taxi è l'auto tipica che identifica la capitale inglese (il Tx4 Hackney Carriage), andare dall'aeroporto alla City costerà 64,22 euro, lo scatto iniziale è di 2,73 euro, ogni chilometro 2,57 euro, un'ora d'attesa vi farà spendere 32 euro e un percorso di 3 km costerà 10,97 euro. Dal 70esimo al 73esimo posto della classifica, ci sono le città tedesche prese in considerazione. A partire da Berlino passando per Stoccarda, Amburgo e Monaco, con tariffe molto diverse. Parigi è invece tra le più convenienti città europee ed occupa il 35esimo posto della classifica, con una spesa di 39,02 euro per andare dall'aeroporto in città e 23,37 euro per un'ora di attesa taxi. Poco più su, al 32esimo posto, Barcellona, con le sue Sodano Octavia, che da aeroporto a centro chiedono 39 euro e 6,26 per un'ora di attesa.

I parametri dell'inchiesta di Carspring

Gli elementi considerati nella classifica di Carspring sono stati alcuni parametri quali appunto un percorso di 3 chilometri interno alla città, lo spostamento da aeroporto al centro urbano, un'ora d'attesa, lo scatto iniziale e quello per ogni chilometro percorso. I costi sono stati tradotti in euro e armonizzati anche grazie a un algoritmo specificamente studiato, tenuto conto che in diverse realtà metropolitane esistono tariffe prefissate per percorsi dallo scalo aereo alla city.

Leggi tutto
Prossimo articolo