Egitto, attacco in un resort: uccise due turiste tedesche, 4 feriti

2' di lettura

L'aggressione è avvenuta a Hurghada, sul Mar Rosso. L'assalitore è stato arrestato. Ministro degli Interni egiziano: killer arrivato sulla spiaggia dell'hotel a nuoto. Non si esclude la pista jihadista

Due turiste tedesche sono state uccise e altri quattro stranieri sono stati feriti da un uomo che li ha attaccati con un coltello in un resort a Hurghada, in Egitto. A confermare la nazionalità delle vittime il ministro degli Esteri tedesco. "Adesso possiamo tristemente confermare che due turiste tedesche sono stat uccise nell'attacco a Hurghada", si legge in una nota. Tra i feriti ci sono anche due persone di nazionalità ceca.

Non si esclude pista jihadista

Il ministero degli Interni e fonti della sicurezza hanno spiegato che si sta ancora indagando sul motivo dell'attacco e che da prime indagini pare che l'aggressore abbia nuotato da una spiaggia pubblica per arrivare al resort turistico. L'uomo è stato arrestato e non è esclusa la pista del terrorismo islamico.

"Non voglio gli egiziani, non è voi che cerchiamo"

"Non voglio gli egiziani, non è voi che cerchiamo" avrebbe urlato, in arabo, l'assalitore dell'hotel di Hurghada secondo quanto ha raccontato un testimone citato dal quotidiano egiziano al Masry al Youm. Frasi che, se confermate dagli inquirenti che lo hanno interrogato per ore, potrebbero avallare la pista jihadista. Il killer, che sembrava un ventenne, era vestito con un t-shirt nera e un jeans e brandiva un coltello.

Data ultima modifica 15 luglio 2017 ore 09:15

Leggi tutto
Prossimo articolo