Parigi, operazione antiterrorismo nella banlieue: un arresto

Un'operazione della Polizia francese a Argenteui, sobborgo di Parigi, il 21 luglio 2016 (Getty Images)
1' di lettura

L'uomo si è consegnato alle forze di polizia di Gonesse, periferia a nord della capitale francese; ha aperto la porta agli agenti e non ha opposto alcuna resistenza. L'individuo sarebbe sospettatto di adesione al radicalsimo islamico

Un uomo di 35 anni è stato arrestato dalla Polizia francese nell'ambito di un'operazione antiterrorismo. È accaduto il 12 luglio nei pressi di Gonesse, banlieue a nord di Parigi, vicina all'aeroporto di Roissy-Charles de Gaulle.

 

L'operazione nella banlieue

Intorno alle 13 decine di poliziotti e membri delle forze di sicurezza hanno occupato le strade del piccolo centro a nord della capitale invitando gli abitanti della zona a rimanere chiusi nelle loro abitazioni. Nel giro di mezz'ora gli agenti hanno arrestato un uomo sospettato di radicalizzazione islamista sul quale, per il momento, non sono stati diffusi ulteriori particolari. Secondo quanto riportato dal quotidiano “Le parisien”, l'operazione si è conclusa senza ricorrere alla forza. L'arrestato, schedato come “S”, ha aperto la porta della casetta indipendente in cui era stato individuato, consegnandosi agli agenti senza opporre alcuna resistenza. Una decisione questa che non ha reso necessaria l'entrata in azione degli uomini del Raid, i reparti speciali della Polizia francese. L'operazione durata in tutto 20 minuti, ha provocato apprensione negli abitanti del quartiere, la deviazione del traffico e il blocco dell'accesso pedonale all'area.

Leggi tutto
Prossimo articolo