Reginald Davis svela i comportamenti dei sovrani che ha fotografato

Grace Kelly (Getty Images)
3' di lettura

Ospite fisso delle case reali e autore del libro "My life Photographing Royalty And The Famous", l'artista rivela alcuni segreti su Grace kelly e la principessa Margaret

Un obiettivo fotografico svela nuovi segreti sui membri delle famiglie reali di tutto il mondo. È quello di Reginald Davis, autore del libro "My life Photographing Royalty And The Famous", in cui racconta come la principessa più difficile da immortalare nella sua carriera sia stata la Grace di Monaco. Atteggiamento opposto per il suo soggetto prediletto: la principessa Margaret, sorella della Regina Elisabetta.

Grace Kelly, il soggetto più difficile

Delle difficoltà incontrate con Grace Kelly, Davis aveva già parlato in un'intervista al Daily Express: "Tutti volevano fotografare Grace. Era così attraente, ma perché essere così arroganti?". Ma nulla traspare dalle foto: "Nessuno avrebbe potuto saperlo guardando il suo viso. Nelle foto sembra sempre molto rilassata, una madre felice". Questo è l'effetto che Davis riuscì ad ottenere in un celebre scatto con Grace Kelly, in cui le chiese di sedersi al piano davanti ai suoi figli e a suo marito, e far finta di suonare. Lei gli disse che non era in grado, anche se poi si esibì con la maestria di una concertista.

Principessa Margaret, il soggetto più facile

Ma tanto Grace di Monaco era difficile da fotografare, tanto la Principessa Margaret, sorella della Regina Elisabetta, era bella, interessante e disponibile. Davis l'ha addirittura definita "la Diana dei suoi tempi". "Era così vibrante", dice il fotografo, che dal 1949 è alle prese con red carpet e premieres per immortalare reali e celebrity di tutto il Regno Unito. Davis ha seguito la Regina dal 1959 per i successivi 40 anni, accompagnando la famiglia reale nei suoi tour mondiali. Ma le migliori foto, secondo Davis, sono quelle scattate proprio in Gran Bretagna.

Il "tappeto volante" dei Windsor

Proprio in una delle residenze dei Windsor, Davis ha realizzato lo scatto a cui è più affezionato tra quelli dedicati alla famiglia reale. "Ero stato invitato per fotografare la famiglia nei giardini. Volevo farli sedere sull'erba, ma il terreno era così umido che ho chiesto se c'era qualcosa su cui farli sedere. L'unica cosa che ho trovato - ricorda il fotografo - è stato un tappeto persiano". A quel punto il principe Filippo ha chiesto che cosa ci facesse un oggetto simile nella loro dimora, ma la Regina ha saputo alleggerire l'atmosfera, dicendo ai due figli più piccoli (i principini Andrew e Edward): "Venite bambini, sediamoci su questo tappeto magico e voliamo via...".

L'intimità di Sofia Loren

Un'altra delle star preferite da Davis è invece Sophia Loren. "Una persona stupenda con cui lavorare. Era superba, vibrante, vivace e naturale, ti trattava come se si fosse amici da anni". Uno degli scatti più amati dal fotografo inglese e riportati nel libro, ritrae l'attrice con suo marito, il produttore Carlo Ponti. "Eravamo nel mezzo di un servizio fotografico quando suo marito è entrato nella stanza e lei gli è immediatamente saltata addosso, iniziando a baciarlo appassionatamente. Naturalmente ho spostato lo sguardo... fino a che lei ha insistito per farsi fotografare con lui".

Leggi tutto