Francia, fermato presunto aggressore ex ministra: è un sindaco

1' di lettura

Il primo cittadino di un comune in Normandia avrebbe attaccato giovedì scorso la deputata della destra Nathalie Koisciusko-Morizet che stava facendo campagna elettorale in un mercato parigino. La donna aveva riportato un trauma cranico 

Sarebbe un sindaco il presunto aggressore della deputata francese Nathalie Koisciusko-Morizet. Un uomo, primo cittadino di un comune della Normandia, è stato fermato e posto in stato di detenzione per aver colpito e causato un trauma cranico alla candidata 44enne che stava facendo campagna elettorale in un mercato parigino in vista del ballottaggio delle politiche, in programma per domenica 18 giugno (LO SPECIALE).

Aggredita durante la campagna elettorale

L’ex ministra dell’Ambiente di Nicolas Sarkozy e candidata dei Républicains, nella seconda circoscrizione di Parigi, faceva volantinaggio tra i banchi del mercato della Place Maubert, nel quinto arrondissement, tra il Pantheon e la cattedrale di Notre-Dame quando un uomo ha cominciato a insultarla in mezzo alla gente. Le ha strappato i volantini di mano, tentando bruscamente di tirarglieli in faccia. Nathalie Koisciusko-Morizet è caduta a terra e ha sbattuto la testa sul selciato. E' stata poi ricoverata in ospedale con un trauma cranico.

Leggi tutto