#DogsAtPollingStations: anche i cani al seggio durante le elezioni Uk

Un cane al seggio in Gran Bretagna (Getty images)
2' di lettura

Come già in occasione di altre tornate elettorali, i seggi sono diventati il set fotografico per mettere in posa il proprio amico a quattro zampe e incoraggiare sui social i connazionali ad andare a votare

In tutto il Regno Unito i cittadini sono chiamati alle urne per scegliere la composizione della Camera dei Comuni e la maggioranza parlamentare del futuro premier. Ma ai seggi elettorali sono stati avvistati anche "elettori" a quattro zampe. Infatti sono diverse le persone che stanno portando con sé anche i propri cani che, in posa davanti ai cartelli che indicano la presenza del seggio, sono diventati il nuovo trending topic sui social: #DogsAtPollingStations.

 

 

 

Un trend diventato tradizione

Come riporta la Bbc, nelle prime due ore dall'apertura del voto sono stati postati oltre 8000 tweet contenenti l'hashtag e le foto degli animali, accompagnati da messaggi che incoraggiano i cittadini britannici a recarsi alle urne. Tuttavia, #DogsAtPollingStations non è una novità assoluta: è stato infatti un trend anche durante le elezioni locali, il referendum sulla Brexit e le elezioni del 2015. Come riporta il "Guardian", ormai sembra una vera tradizione.

 

 

L'emoji dedicata da Twitter

La differenza rispetto al 2016 è l'aggiunta dell'emoji che Twitter ha associato allo status: un terrier che indossa l'Union Jack, la bandiera inglese. Il social network ha stretto una partnership con The dogs trust per incoraggiare l'uso delle "paw-ing stations", zone di sosta per i cani, e permettere agli animali di trascorrere anche questo momento in compagnia dei propri padroni. Tuttavia c'è anche chi ha scelto di estendere il momento di condivisione anche a gatti o addirittura topi.

 

Leggi tutto