Kabul, uccisa una cooperante tedesca e rapita una finlandese

Kabul, immagine d'archivio
1' di lettura

Attaccata una guesthouse di una ong svedese nella capitale afghana da uomini non identificati. Una guardia del corpo sarebbe stata decapitata

Una cooperante tedesca è stata uccisa ieri sera ed una sua collega finlandese è stata rapita in un attacco avvenuto sabato sera a Kabul da parte di sconosciuti ad una guesthouse della ong svedese 'Operation Mercy'. Lo ha reso noto il portavoce del ministero dell'Interno, Najib Danish. Durante l'attacco sarebbe stata anche decapitata una guardia del corpo della cittadina tedesca.

Chi è la Ong attaccata a Kabul

Operation Mercy, che per il momento non ha preso posizione sull'incidente, è una organizzazione internazionale umanitaria per lo sviluppo basata a Orebro, in Svezia. Ha progetti di sviluppo comunitario in Asia centrale, Medio Oriente e Africa settentrionale. Le identità della cittadina tedesca uccisa e di quella finlandese rapita non sono state rese note mentre, ha precisato Tolo Tv di Kabul, della vicenda si sta interessando la Direzionale nazionale della sicurezza afghana (Nds, servizi di intelligence).

Leggi tutto