India, durante un matrimonio crolla un muro: almeno 26 morti

Alcuni dei sopravvissuti all'incidente che ha causato la morte di almeno 4 bambini (Getty Images)
2' di lettura

L’incidente è avvenuto all’interno di un edificio che ospitava i festeggiamenti, che non avrebbe retto al maltempo che sta colpendo la regione in queste ore. Tra le vittime ci sono almeno 4 bambini e i feriti sono più di venti, alcuni dei quali in condizioni critiche

Nello stato indiano di Rajasthan parte di un edificio è crollato durante una festa nuziale. Secondo la televisione Ndtv sarebbero almeno 26 le persone decedute e una ventina i feriti, alcuni dei quali in condizioni critiche. Stando alle prime ricostruzioni il muro che ha travolto gli invitati alla cerimonia avrebbe ceduto a causa del maltempo che sta colpendo la regione in queste ore. L’incidente, ha precisato la polizia, è avvenuto nella serata del 10 maggio intorno alle 20.30 locali (circa le 17 in Italia) e fra le vittime ci sono almeno quattro bambini.

Le ragioni del crollo

Da quanto è emerso le vittime si erano recate all’interno dell’edificio per ripararsi da un temporale improvviso. Il sovrintendente della polizia, Anil Thank, ha riferito che ad aver causato il crollo sono stati i forti venti che hanno abbattuto un muro lungo 30 metri e alto quattro. La polizia ha fermato il proprietario del locale dove si stava svolgendo la festa per verificare se il disastro possa essere dovuto a qualche negligenza. Intanto il premier indiano, Narendra Modi, ha espresso il proprio cordoglio in un tweet rivolgendo un pensiero alle vittime e augurando una pronta guarigione ai feriti.

Precedenti

L'incidente ha avuto luogo quasi a 200 chilometri a sud della capitale Nuova Delhi. Uno dei soccorritori ha dichiarato alla tv indiana Ndtv che le operazioni sono andate avanti tutta la notte: "Abbiamo cercato di salvare il maggior numero possibile di persone, la scena era orribile". Il Rajasthan è uno degli Stati più aridi dell'India e durante i mesi più caldi viene colpito da frequenti tempeste di vento. In questi giorni, inoltre, il Paese è attraversato da un'onda di calore che ha portato le temperature fino ai 44 gradi centigradi. Incidenti come quello avvenuto la scorsa notte sono piuttosto frequenti in India, dove l'elevata domanda di abitazioni ha incoraggiato alcuni costruttori a tagliare i costi dei materiali o ad aggiungere piani in più non autorizzati. Nel 2013, un edificio costruito illegalmente a Mumbai è crollato uccidendo 74 persone, in quello che è considerato il peggior incidente di questo tipo degli ultimi decenni.

Leggi tutto