Londra, ragazza genovese trovata morta in casa: mistero sulle cause

(Foto d'archivio)
1' di lettura

La 18enne, che non andava al lavoro da alcuni giorni, è stata trovata da un’amica. L’allarme lanciato dalla madre che non aveva sue notizie dal 25 aprile. Attesa l’autopsia

Una ragazza genovese di 18 anni, Benedetta Podestà, è stata trovata morta ieri nel suo appartamento di Londra. La giovane lavorava come cameriera in un pub ma non andava al lavoro da alcuni giorni perché non si sentiva bene.

Il corpo trovato da un’amica

È stata la madre della ragazza a dare l'allarme, visto che non sentiva la figlia dal 25 aprile: ha contattato alcuni amici della 18enne chiedendo di cercarla ed è stata una di loro a trovare il corpo nell’appartamento. Le autorità inglesi ora dovranno procedere con l'autopsia per chiarire le cause del decesso.

Era già stata a Londra nel 2012

Chi la conosceva la descrive come una ragazza vivace, solare, curiosa. Amava viaggiare come raccontano le foto del suo profilo social: Londra dove era gia' stata nel 2012 per una vacanza studio e che le aveva rapito il cuore, e poi la crociera nel Mediterraneo, la Grecia. Il suo amico e collega di lavoro ha pubblicato la foto sul posto di lavoro scattata per la festa di San Patrizio. Benedetta sorride, in mano un boccale di birra scura.

Ipotesi di un malore, ma autorità inglesi indagano

Al momento l'ipotesi più accreditata e' quella di un malore: da un paio di giorni non era andata al pub dove lavorava come cameriera perché non si sentiva bene. In ogni caso il pubblico ministero Federico Manotti ha aperto un fascicolo per atti relativi in cui è inserita al momento solo la comunicazione dell'ambasciata italiana del decesso e l'avviso ai carabinieri di avvisare la madre. Se dalle indagini inglesi dovesse emergere qualche dubbio sarà la procura di Roma a occuparsi della vicenda.

 

Leggi tutto