Bomba a San Pietroburgo, paura e solidarietà: taxi e passaggi gratis

1' di lettura

Dopo l'attentato nella metropolitana, che ha provocato morti e feriti, in città le persone hanno cercato di aiutarsi fra loro. Taxi e Uber, ad esempio, hanno offerto corse gratuite per tornare nelle proprie abitazioni. È stato anche creato l'hashtag #domoi (casa) per chiedere oppure offrire un passaggio. LIVEBLOG

Come succede spesso nelle città colpite da attacchi, anche a San Pietroburgo è scattata la solidarietà fra i residenti dopo l’esplosione in metropolitana che ha causato morti e feriti. Taxi e auto del servizio Uber, ad esempio, hanno  offerto passaggi gratuiti alle persone lasciate a piedi dalla chiusura del metrò. È stato anche creato l'hashtag #Домой (domoi, casa), per chiedere oppure offrire un passaggio.


"I cittadini di San Pietroburgo che danno passaggi auto e aiutano le persone a tornare nelle proprie case sono la speranza che non tutto è perduto in Russia”, ha scritto su Twitter un'utente chiamata Zemfira.



Solidarietà anche tra i passeggeri del treno colpito - Solidarietà anche tra i passeggeri del treno della metropolitana colpito dall’esplosione. Diversi testimoni hanno raccontato all’agenzia Tass di come, nell’attesa dei soccorsi, le persone si siano aiutate fra loro. “Tutti si aspettavano il peggio, stavano tutti aspettando le conseguenze dell'esplosione. Ma poi siamo stati spinti fuori e la gente ha iniziato ad aiutarsi, tirando fuori passeggeri dal vagone. Molti erano zuppi di sangue”, ha raccontato un testimone. “Ho visto alcuni morti, almeno tre o quattro persone. I servizi di emergenza  sono arrivati sulla scena in cinque-sette minuti", ha spiegato un altro.

Leggi tutto