Viaggi, ecco quando prenotare per risparmiare di più

Aereo in fase di atterraggio (Getty Images)
1' di lettura

Motori di ricerca come Skyscanner e Kayak ogni anno elaborano statistiche per individuare il momento migliore per pianificare le proprie vacanze. Per l'Asia, ad esempio, meglio volare a maggio e giugno e prenotare con 23 settimane di anticipo

 

È sempre tempo di pianificare le prossime vacanze, soprattutto se si vuole risparmiare il più possibile su alberghi e voli. A certificarlo è una serie di ricerche di siti che si occupano di prenotazioni di viaggi online che, seppur con dati non sempre concordanti e soggetti a numerose variabili, cercano di individuare il momento più conveniente per organizzare i propri spostamenti in giro per il mondo.

 

I mesi migliori per partire - L'ultimo in ordine di tempo è Skyscanner, che analizzando i voli prenotati negli ultimi due anni attraverso il proprio sito è riuscito ad a individuare alcune tendenze generali. Secondo queste statistiche, per gli spostamenti nazionali il momento migliore per prenotare è 5 settimane prima della partenza con un risparmio di circa il 9%, anche se i numeri possono cambiare in base alla rotta prescelta. Per quanto riguarda invece la data del viaggio, meglio puntare su febbraio (-26% rispetto al costo medio annuale), seguito da gennaio (-23%) e novembre (-22%); da evitare invece agosto (+36%). Allargando l'orizzonte verso l'estero, per l'Europa è opportuno prenotare 23 settimane prima per un risparmio che può andare oltre il 6% (oppure con un anticipo di 9-10 settimane per spendere oltre il 5% in meno). Nel Vecchio continente il mese migliore per volare è novembre, con una convenienza media del 24%. Per andare in America del Nord è consigliabile muoversi 22 settimane prima per ridurre il costo di più del 4% e optare per una partenza in febbraio (-21% rispetto al prezzo medio); stesso anticipo per l'America Centrale (-7% circa), per la quale il mese più conveniente è maggio (-19%); infine per l'Asia è buona cosa organizzarsi 23 settimane prima (-5%) decollando a maggio o giugno (-20%).

 

Il massimo del risparmio? A Budapest - Di poco precedente, all'inizio dello scorso gennaio, è l'analisi del sito Kayak.it  per individuare le mete più convenienti dell'anno. Secondo questa ricerca per risparmiare sulle destinazioni a corto raggio (comprendenti la maggior parte dei voli verso l'Europa) gli Italiani dovrebbero prenotare 1 o 2 mesi prima i loro biglietti aerei. Si segnala in particolare Budapest, che con un mese d'anticipo permette di risparmiare circa il 70%: occorre invece più pianificazione ad esempio per Lisbona, dove muovendosi con tre mesi di anticipo la convenienza è del 67%. Sul lungo raggio New York, Miami e Manila richiedono 3 mesi d'anticipo, mentre Dubai o Malé (Maldive) ben 9. A metà si colloca Los Angeles, con 7 mesi per risparmiare circa il 60%. Per gli hotel, città europee come Parigi, Barcellona, Berlino, Madrid e Copenaghen offrono un buon risparmio prenotando anche con un solo mese d'anticipo (mentre per Praga l'ideale sono 10 mesi); le stesse tempistiche offrono uno sconto del 47% su New York, mentre tre mesi occorrono per Tokyo e ben 11 per Bangkok, Malé o Miami.

 

Hotel, ecco quando occorre prenotare - Tripadvisor si è invece concentrato sugli hotel, con la sua ricerca “Best time to book” finalizzata a comprendere soprattutto quando prenotare in vista delle vacanze estive. In base a tali dati, se la meta sono gli Stati Uniti occorre organizzarsi almeno entro 2 mesi prima della partenza (risparmio del 7%); per l'Europa tra i 3 e i 5 mesi prima (-23% rispetto ai prezzi più alti della stagione estiva); in Asia il periodo di anticipo è di almeno 3 mesi (23%), per i Caraibi sono 4 (7%), per il Centro America 3 (7%), per il Sudamerica 4 (20%); per il Medio Oriente 4 (24%); 5 mesi infine per l'Africa (21%) e la zona del Sud Pacifico (19%).

Leggi tutto