Celebgate, condannato l'hacker che rubò le foto dei vip

Jennifer Lawrence, tra le star vittime del Celebgate (Getty Images)
1' di lettura

Edward Majerczyk è uno dei responsabili del furto che aveva carpito le immagini riservate di 300 account. Passerà nove mesi in carcere

L'hacker che rubò le immagini di Jennifer Lawrence è stato condannato. Edward Majerczyk, americano di 29 anni, è uno dei responsabili del furto digitale che generò la diffusione delle foto private di numerose attrici e showgirl; oltre alla protagonista di Hunger Games, altre vittime furono Kate Upton, Kaley Cuoco e Kirsten Dunst. L'hacker è stato condannato a nove mesi di carcere e al pagamento di un risarcimento da 5700 dollari.

 

Celebgate: cos'è – Il Celebgate è stato un massiccio furto di foto e video avvenuto nel 2014. Nella vicenda sono stati violati centinaia di account, tra i quali quelli di una trentina di star. L'attrice Jennifer Lawrence, tra le più colpite dall'attacco hacker, aveva definito l'attacco un “crimine sessuale”. Majerczyk ha svelato davanti ai giudici il sistema che gli aveva consentito di accedere agli account. Ha utilizzato una tipica manovra di phishing: ha inviato agli indirizzi delle vittime una mail, in apparenza proveniente dal proprio fornitore internet, richiedendo di inserire nome utente e password per un controllo. Era solo un modo per intercettare le credenziali e intrufolarsi nei profili di iCloud e Google.

 

La sentenza – La condanna è frutto di un accordo tra l'accusa e la difesa. Majerczyk, figlio di due poliziotti in pensione, era stato intercettato quasi subito. Il 15 ottobre 2014, due settimane dopo l'attacco hacker, gli inquirenti avevano perquisito il suo appartamento e sequestrato diversi portatili e memorie esterne. Il 29enne ha confessato di essere stato l'autore del furto, ma il giudice Charles Kocoras ha accolto la linea dell'avvocato Thomas Needham: Majerczyk ha sottratto le immagini ma non è responsabile della loro diffusione. Il giudice non ha però risparmiato parole dure, definendo “abominevole” la condotta dell'hacker, che inizierà a scontare la pena dal 27 febbraio.

 

Doppio attacco – Non aver diffuso le immagini ha quindi ammorbidito la pena e la sanzione, dimezzata rispetto alle richiesta di una delle vittime (il cui nome non è stato reso noto). Una sentenza precedente era stata più dura. Majerczyk, infatti, non è il solo protagonista del Celebgate. A ottobre, il britannico Ryan Collins, 37enne di Lancaster, è stato condannato a 18 mesi di carcere per aver carpito 600 account, in parte coincidenti con quelli rubati da Majerczyk (tra i quali quelli di Kate Upton e Jennifer Lawrence). I due, però, hanno confermato i giudici, hanno agito in modo del tutto indipendente.   

Leggi tutto