Papa: udienze sono gratuite, attenti ai delinquenti che chiedono soldi

1' di lettura

Le parole di Francesco sono arrivate durante l'udienza generale nell'Aula Nervi. "Ho saputo che ci sono dei furboni che fanno pagare i biglietti. Qui si viene senza pagare perché questa è casa di tutti", ha detto il Pontefice

“Ho saputo che ci sono dei furboni che vi fanno pagare i biglietti per venire qui. Se qualcuno ti dice che bisogna pagare qualcosa per partecipare alle udienze ti stanno truffando. Stai attento”. È questo l’avvertimento lanciato da Papa Francesco durante l’udienza generale nell’Aula Nervi. “Qui si viene senza pagare – ha scandito il Pontefice –. Chi dice di far pagare… questo è un reato, non so. Ma quell'uomo o quella donna è un delinquente, questo non si fa”.

"Questa è casa di tutti, non si paga" - Prima di queste parole, Francesco aveva premesso: “Devo dirvi una cosa che non vorrei dire, ma devo dirla. Per entrare alle udienze ci sono i biglietti di entrata ed è scritto nei biglietti in sei lingue che l’ingresso è del tutto gratuito”. “Per entrare in udienza sia in aula sia in piazza non si deve pagare, è gratuito. È una visita gratuita che si fa al Papa per parlare con il Papa, con il vescovo di Roma. Qui si viene senza pagare perché questa è casa di tutti”, ha ribadito Bergoglio. Che per le sue parole è stato molto applaudito dai 7mila fedeli presenti.

Leggi tutto